Attenzione alle condivisioni con lo smartphone: a rischio i dati personali

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 16 Agosto 17 Autore: Stefano Fossati
La condivisione di immagini, video e documenti è una delle peculiarità dei dispositivi connessi, soprattutto in mobilità; tuttavia anche quando si condivide la cautela non è mai troppa, dal momento che condividendo sia le informazioni personali sia i propri dispositivi con amici o persino sconosciuti si rischia di mettere in pericolo i propri dati più preziosi.

Secondo la società specializzata in cybersicurezza Kaspersky Lab, che ha analizzato le abitudini di condivisione dei dati da parte di oltre 16mila utenti in 17 Paesi, chi condivide informazioni e dispositivi vive una vita digitale molto più complicata di chi non lo fa, perdendo i propri dati personali e avendo problemi con i propri dispositivi. Nel report My Precious Data: Stranger Danger la società rivela ad esempio che quasi metà (47%) degli utenti che condividono dati personali online ha sperimentato la perdita dei dati sul proprio smartphone. La probabilità di perdita di dati è, invece, significativamente inferiore tra chi non li condivide: solo il 13%, fra questi ultimi, ha perso informazioni sul proprio smartphone. I pericoli della condivisione sono ancora più evidenti nel caso di quanti condividono i propri dati con sconosciuti: il 59% degli utenti smartphone che hanno condiviso informazioni personali con degli sconosciuti ha infatti ammesso di aver perso i propri dati.

Attenzione alle condivisioni con lo smartphone: a rischio i dati personali - immagine 1

Chi condivide i propri preziosi dati digitali ha inoltre riferito di aver avuto diversi problemi con i propri dispositivi: sugli smartphone i più comuni sono le pubblicità invadenti (51%, contro il 25% degli utenti che non condividono i dati), problemi di durata della batteria (41% rispetto al 17%), app attive sul dispositivo senza il loro consenso (19% contro al 6%) e infezioni malware (14% rispetto al 4%). Dati che dimostrano uno stretto legame tra la condivisione e i problemi ai propri dispositivi.

Dalla ricerca emergono inoltre conseguenze simili anche per chi lascia i propri dispositivi in mano ad altri, ad esempio prestando il proprio smartphone ad altre persone per un periodo di tempo, lasciando i propri dispositivi sbloccati in un luogo pubblico o comunicando ad altri i propri PIN. Più della metà di questi utenti (65%) ha infatti sperimentato la perdita di dati sul proprio smartphone, rispetto al 34% di chi non li condivide.

“La nostra ricerca dimostra che quando le persone eccedono nel condividere i propri dati digitali sono più portate ad affrontare problemi ai propri dispositivi o la perdita dei dati”, commenta Morten Lehn, general manager Italy di Kaspersky Lab. “Questi problemi peggiorano ulteriormente quando gli utenti condividono i loro dispositivi con altre persone o persino con dei completi sconosciuti. Sappiamo che è improbabile che gli utenti smettano di condividere i propri dati più preziosi: questo è proprio uno dei vantaggi offerti dal mondo digitale. Ecco perché è così importante che gli utenti siano maggiormente consapevoli dei potenziali pericoli a cui espongono dati e dispositivi. Invitiamo le persone a scegliere una protezione che sia in grado di adattarsi alle loro necessità, indipendentemente dall’ambiente in cui si trovino. Questo approccio permette di identificare minacce complesse e mirate e di offrire consigli agli utenti per aiutarli a ridurre i danni potenziali a dati e dispositivi, permettendo loro di godersi tutti i vantaggi di internet”.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE