Arrivano i "wearable" che si prendono cura della nostra salute. Come in "Star Trek"...

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 03 Gennaio 17 Autore: Stefano Fossati
La rassegna delle principali tendenze hi-tech che emergeranno dal CES di Las Vegas, la principale fiera mondiale dell’elettronica di consumo che si terrà dal 5 all’8 gennaio, passa anche dai dispositivi indossabili. No, non pensate ai “soliti” smartwatch, che non stanno attraversando un momento particolarmente favorevole: più che su device di uso generico, infatti, il mercato si sta focalizzando su “wearable” destinati a usi specifici, soprattutto nell’ambito della salute e del benessere. Così, ecco quelli progettati per favorire la gravidanza come l’Ava, un sensore da polso che avverte la donna dei momenti di maggiore fertilità, oppure il Trakfertility, un analizzatore di spermatozoi che, in associazione a un’apposita app, consiglia all’utente le condotte da tenere per aumentarne il numero.

Arrivano i "wearable" che si prendono cura della nostra salute. Come in "Star Trek"... - immagine 1

Utilissimo prima di mettersi alla guida è invece quello che Milo Sensors presenta come il primo alcol tester indossabile, in grado di rivelare la percentuale di alcol nel sangue. L’israeliana TytoCare svela invece un dispositivo che ricorda un po’ il “tricoder” della serie tv di fantascienza “Star Trek”, in grado di diagnosticare in pochi secondi qualunque patologia semplicemente accostandolo al paziente: non siamo ancora a questo punto, ma secondo l’azienda il TytoHome (foto sopra) consente alle famiglie di rilevare i dati clinici relativi a cuore, polmoni, gola, addome e altri organi e inviarli al medico per la lettura.

Arrivano i "wearable" che si prendono cura della nostra salute. Come in "Star Trek"... - immagine 2

Un paio di aziende propongono invece dei prototipi di “airbag indossabili”, destinati però a target diversi: la “cintura intelligente” di ActiveProtective (foto sopra) è pensata per gli anziani e si attiva non appena i sensori rilevano una caduta, con lo scopo di limitare il più possibile eventuali danni fisici; Inemotion propone invece capi da sci con airbag integrato che proteggono in caso di cadute sulle piste, sulla falsariga di capi già in commercio da parte di diverse aziende e studiati per i motociclisti.

Arrivano i "wearable" che si prendono cura della nostra salute. Come in "Star Trek"... - immagine 3

Da Spinali Design ecco invece i jeans con navigatore incorporato (foto sopra): si connettono allo smartphone e, quando si utilizza un’app di navigazione GPS, vibrano a destra o a sinistra per indicare a chi li indossa di svoltare nella giusta direzione, senza necessità di consultare lo schermo del telefono. La francese Wair lancia invece la “sciarpa intelligente” in grado di trasformarsi in una mascherina antismog grazie ai filtri integrati e a una serie di sensori di inquinamento che, in connessione all’apposita app sullo smartphone, avvertono l’utente quando sia il caso di utilizzare la sciarpa a protezione delle vie respiratorie. Il tutto senza rinunciare a un design e a colori fashion.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE