Android, stop alle app “truccate” sul Play Store

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 01 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Google annuncia una stretta sulle app “truffaldine” nel Play Store di Android. La società ha infatti comunicato di avere perfezionato ulteriormente i sistemi in grado di riconoscere sulla piattaforma molti dei “trucchi”, utilizzati da alcuni sviluppatori, per cercare di incrementare in maniera artificiosa la visibilità e l’appetibilità delle loro applicazioni. Fra i più frequenti, recensioni false o postate in gran numero attraverso il ricorso a servizi a pagamento di agenzie di marketing, o download “seriali” realizzati ad arte per guadagnare posizioni nel ranking delle app più scaricate dagli utenti.

Si tratta di azioni messe in pratica non di rado allo scopo di “manipolare” le decisioni degli utenti Android e di incrementare di conseguenza gli scaricamenti di alcune app, sebbene siano espressamente vietate da termini e condizioni per gli sviluppatori di Google Play. Se scoperti, recensioni non “genuine” e numeri “gonfiati” vengono filtrati dal sistema in modo da non avere effetti sul posizionamento delle app e i responsabili ricevono un avvertimento da Google, che in caso di comportamento recidivo può arrivare a revocare l’account dello sviluppatore e rimuovere dalla piattaforma tutte le sue app.

Android, stop alle app “truccate” sul Play Store - immagine 1

“Questi importanti cambiamenti – fa sapere il gruppo di Mountain View – contribuiranno a salvaguardare l’integrità di Google Play, della nostra comunità di sviluppatori e infine dei nostri utenti finali”. L’annuncio di Big G per “mettere ordine” nel Play Store arriva qualche mese dopo quello di Apple per ripulire il suo App Store da app “abbandonate”, non aggiornate da anni o non più funzionanti: in questo caso, gli sviluppatori vengono invitati ad aggiornare entro un mese le applicazioni, che altrimenti vengono eliminate dalla piattaforma.

Stando a uno studio realizzato un paio di anni fa da Apptentive, il 45% delle app sul Play Store di Google e il 55% di quelle sull’App Store di Apple presenta un certo numero di recensioni false: le più interessate dal fenomeno sono quelle della sezione giochi, che costituiscono il 41% del totale di quelle “manipolate”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE