Alexa di Amazon debutta su Huawei Mate 9

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 23 Marzo 17 Autore: Stefano Fossati
L’assistente virtuale Alexa di Amazon debutta per la prima volta su uno smartphone Android, l’Huawei Mate 9, anche se per il momento solo per gli utenti statunitensi, che in questi giorni ricevono la nuova funzionalità con l’ultimo aggiornamento “over the air” del firmware. Come nell’altoparlante “intelligente” Echo della stessa Amazon, Alexa permetterà anche dallo smartphone di utilizzare comandi vocali, ad esempio, per chiamare un taxi o per avere notizie e informazioni.

Tuttavia, rispetto all’Echo, Alexa sugli smartphone presenta alcune limitazioni non trascurabili: innanzi tutto non è “sempre in ascolto”, ma deve essere attivato premendo un tasto prima di pronunciare la richiesta. Inoltre non è composto da un’unica app: oltre ad Amazon Alexa, sul Mate 9 viene installata anche Huawei Alexa che permette di interfacciarsi con la prima dallo smartphone; non solo, se si vorrà utilizzare il servizio per fare acquisti sulla piattaforma di ecommerce di Amazon, sarà necessario scaricare anche quest’ultima app.

Alexa di Amazon debutta su Huawei Mate 9 - immagine 1


E poi, almeno per ora, Alexa non ha accesso al GPS e ai contatti del dispositivo e nemmeno al servizio Amazon Prime Music: così, per chiamare un taxi bisognerà fornire a voce la propria localizzazione esatta, dal momento che l’app non sarà in grado di determinarla, né si potrà chiedere all’applicazione di inviare un messaggio a un proprio contatto o di riprodurre musica dalla piattaforma Amazon. La società sta comunque lavorando per eliminare queste ultime limitazioni nei prossimi aggiornamenti di Alexa per smartphone. E’ invece possibile già ora utilizzare il servizio per controllare con comandi vocali i dispositivi domotici compatibili con Alexa.

Dopo l’esordio sul Mate 9, è verosimile che Alexa sarà esteso nel prossimo futuro ad altri dispositivi Huawei, in virtù dell’accordo fra Amazon e il colosso cinese, ed eventualmente a quelli di altri produttori. Ma la concorrenza si presenta sempre più agguerrita: Google ha da poco iniziato a rendere disponibile il suo assistente evoluto Assistant per i dispositivi Android di altre aziende partner, dopo averlo lanciato lo scorso anno sui suoi smartphone Pixel e Pixel XL nonché sullo “smart speaker” Google Home, mentre Samsung – attualmente il principale produttore di smartphone Android – lancerà nei prossimi giorni (sui nuovi Galaxy S8 e Galaxy S8+) Bixby, basato su un’intelligenza artificiale di nuova generazione. Senza dimenticare le attese evoluzioni di Siri, l’assistente digitale che equipaggia i dispositivi Apple.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE