Addio a Vine, vittima della crisi di Twitter

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 28 Ottobre 16 Autore: Stefano Fossati
Twitter ha annunciato a sorpresa la chiusura della sua piattaforma di video sharing Vine, a circa quattro anni dal lancio. La società non ha specificato le motivazioni della decisione, ma forse non è un caso che l’annuncio segua di pochi giorni quello con cui è stato comunicato il prossimo taglio del 9% dei suoi dipendenti, a causa della crescita inferiore alle aspettative del social network.

Sul blog ufficiale, Twitter ha fatto sapere che l’app Vine sarà ritirata “nei prossimi mesi”, senza specificare ulteriori dettagli. Il servizio, che consente agli utenti di pubblicare online brevi videoclip della durata di sei secondi (riprodotti in loop), era stato acquisito da Twitter nel 2012, prima del suo lancio ufficiale, per una cifra stimata dagli analisti di mercato attorno ai 30 milioni di dollari. I video di sei secondi potevano apparire il naturale completamento dei messaggi di 140 caratteri di Twitter, tuttavia il social network ha successivamente integrato un’altra funzionalità per consentire la pubblicazione diretta di video sulla propria piattaforma e ha poi acquisito (e lanciato) anche l’app Periscope per la realizzazione di streaming video dallo smartphone.

Addio a Vine, vittima della crisi di Twitter - immagine 1

Il risultato è stato che Vine è rimasta un po’ ai margini delle strategie della società in ambito video, senza particolari sviluppi e aggiornamenti che le consentissero di rimanere al passo delle funzionalità messe nel frattempo in campo da concorrenti come Facebook (con Instagram) e Snapchat. Ciononostante Vine ha conquistato uno “zoccolo duro” di utenti affezionati che utilizzano regolarmente la piattaforma, fra cui anche molte celebrities.

Questo non è evidentemente bastato a evitare il sacrificio dell’applicazione nel momento più critico della storia di Twitter, alle prese con una crescita vicina allo zero della sua base di utenti e con la difficoltà di trovare modelli di business in grado di dare una spinta ai ricavi. Nelle scorse settimane, il tentativo della dirigenza di trovare un compratore per il social network dei cinguettii è sfumato a causa della mancanza di soggetti interessati. La società ha specificato che, anche nel momento in cui Vine non consentirà più la pubblicazione di video, il relativo sito sarà mantenuto online per consentire la visualizzazione delle clip caricate in questi anni.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE