AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 16 Gennaio 17 Autore: Fabio Ferraro
Soprattutto nel caso in cui abbiate effettuato l’aggiornamento a Windows 10, le partizioni di recovery per il ripristino del sistema allo stato di fabbrica sono divenute inutilizzabili. E nonostante il nuovo sistema operativo di Microsoft integri un tool per il ripristino, questo non risulta sempre efficace o utilizzabile. Oggi conosceremo un software gratuito che permette di creare una partizione di recovery contenente un’immagine del nostro ambiente di lavoro e richiamabile dal boot di sistema: AOMEI OneKey Recovery.
Questo  programma è semplice da utilizzare, nonostante la mancata localizzazione in italiano, grazie ad un intuitivo wizard che ci guiderà, passo dopo passo, alla creazione del backup. Avviamo il software e nella schermata che apparirà, clicchiamo sul tasto OneKey System Backup.

AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows - immagine 1

Ci verrà richiesto se creare la recovery in un disco, una partizione già presente nel pc (Backup system to AOMEI OneKey Recovery Partition) o alternativamente, in una periferica esterna (Backup system to other location). Inoltre, cliccando su “Option Backup” sarà possibile settare il livello di compressione del file d’immagine (nessuna, media o alta) e inserire una password per il ripristino della copia di sicurezza.

AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows - immagine 2

Clicchiamo su Next per passare alla schermata successiva. Da qui potremo indicare ad AOMEI OneKey Recovery la partizione o il disco che desidereremo utilizzare come recovery. Ricordiamo che è possibile suddividere un hard disk in più partizioni (se lo spazio di archiviazione lo concede) utilizzando il tool di Windows “Gestione Disco” .

AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows - immagine 3

Dopo aver selezionato la destinazione del file d’immagine, clicchiamo su “Start backup” per avviare le procedure di creazione della partizione di recovery. Questa fase potrà durare anche diverse ore.

AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows - immagine 4

Al termine della creazione del file di backup, visualizzeremo una schermata che ci confermerà che la procedura è andata a buon fine.

AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows - immagine 5

Cliccando sull’icona a forma di ingranaggio, potremo settare il tasto che durante il boot, richiamerà la partizione di recovery e se visualizzare, prima di accedere in Windows, una schermata di disambiguazione per scegliere di avviare il sistema o di accedere alle opzioni di ripristino del software. Riavviamo il pc per assicurarci della corretta creazione della partizione di recovery. Se tutto è andato come previsto, premendo, quando richiesto, il tasto F11 (o l’eventuale tasto alternativo che avremo settato), ci ritroveremo dinanzi alla schermata di ripristino di AOMEI OneKey Recovery.

AOMEI OneKey Recovery: come creare una partizione di recovery in Windows - immagine 6

Questo software è semplice da utilizzare, intuitivo ed affidabile. Ci consentirà di ripristinare facilmente il nostro pc Windows nel caso in cui gli strumenti integrati nel sistema di Microsoft risultino inefficaci.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE