2016 da record per Samsung nonostante il Galaxy Note 7. Grazie anche ad Apple

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 06 Gennaio 17 Autore: Stefano Fossati
Nonostante il “disastro” del Galaxy Note 7, Samsung si attende per il quarto trimestre del 2016 il profitto più alto degli ultimi tre anni, paria a circa 7,3 miliardi di euro, con una crescita di quasi il 50% sullo stesso periodo dell’anno precedente e del 77% rispetto al terzo trimestre, oltre le previsioni degli analisti. A contribuire sono soprattutto le ottime performance della divisione chip, i cui introiti hanno consentito di assorbire abbondantemente le perdite legate alla cancellazione della produzione del Galaxy Note 7 e al rimborso o sostituzione di tutti gli esemplari venduti. Secondo la stessa società, nel precedente trimestre la vicenda aveva pesato sui conti del gruppo per oltre 4,8 miliardi di euro.

Nell’intero 2016 i profitti di Samsung sono cresciuti di oltre il 10% rispetto al 2015 e a fare la parte del leone è stata proprio la divisione chip, che – stando alle previsioni - ha contribuito per una quota pari a quasi 4 miliardi di euro grazie a un sostanzioso incremento della domanda di memorie NAND flash, integrate nei più recenti smartphone di fascia alta di numerosi produttori. Ma anche la divisione mobile, pur risentendo del “colpo” del Galaxy Note 7, si prevede riporterà profitti pari a 1,6 miliardi di euro, grazie al buon andamento di altri smartphone come la serie Galaxy S7.

2016 da record per Samsung nonostante il Galaxy Note 7. Grazie anche ad Apple - immagine 1

Sempre in salute anche il business dei display, che dovrebbe contribuire con il corrispettivo di circa 800 milioni di euro per effetto dell’aumentata richiesta di pannelli OLED per i dispositivi mobili da parte di Apple e di diversi produttori cinesi, vale a dire proprio i principali concorrenti di Samsung sul mercato degli smartphone.

Nel 2016 il colosso coreano ha anche portato a termine operazioni importanti come l’acquisizione (per 8 miliardi di dollari) del colosso USA Harman, principale produttore mondiale di tecnologie per l’automobile, grazie alla quale Samsung punta a ricoprire un ruolo da protagonista nel nascente mercato dei veicoli a guida autonoma. Stando a voci insistenti (ma non confermate), invece, il gruppo starebbe trattando con Lenovo la cessione del sempre meno redditizio business dei personal computer. Ora gli occhi sono puntati sulla prossima presentazione del Galaxy S8, il nuovo smartphone di punta con cui la casa di Seul intende archiviare definitivamente il passo falso del Galaxy Note 7; intanto, però, è stato rimandato il consueto “rimpasto” di fine anno delle cariche dirigenziali, a causa di uno scandalo politico che ha coinvolto il presidente della Corea del Sud e toccato più o meno direttamente tutte le maggiori aziende del Paese.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE