Gli HoloLens diventano gadget... spaziali!

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 10 Gennaio 16 Autore: Pinter
Il Cygnus-4 di Orbital ATK è stato fissato alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) qualche giorno fa. Il cargo contiene quasi 3.500 Kg di forniture, tra cui cibo per gli astronauti e attrezzature per gli esperimenti scientifici, e alcuni visori Microsoft HoloLens.

Per la verità, questo è il secondo carico in cui viene stivata una coppia di HoloLens, il dispositivo per la realtà aumentata e virtuale di Microsoft, così da poter tentare di nuovo di spedirli sulla Stazione Spaziale Internazionale a scopo sperimentale. La prima volta che ci avevano provato, il razzo Falcon 9 di SpaceX è esploso pochi minuti dopo il lancio. .

Durante un´intervista, uno dei astronauti a bordo dell´ISS, lo statunitense Scott Kelly ha spiegato che l´utilità principale di questo strumento potrebbe essere quella di semplificare lo svolgimento delle procedure operative. Dato che il visore si può indossare non sarebbe più necessario muoversi con un tablet in mano o consultare i notebook che sono fissati alle pareti della Stazione per sapere cosa fare.

Un altro impiego, molto più importante, potrebbe essere la possibilità di far sì chegli astronauti e il personale a Terra possano vedere la stessa cosa. Costituirebbe un vantaggio importante nelle situazioni in cui gli astronauti hanno bisogno di aiuto o di una particolare esperienza nella riparazione di apparecchiature a bordo della Stazione.

Per spiegarsi meglio Kelly fa un esempio pratico: "supponiamo di stare lavorando su un pezzo di hardware con cui non abbiamo familiarità. Un esperto a Terra potrebbe osservare quello che stiamo facendo e darci indicazioni precise in tempo reale sul da farsi".

Gli HoloLens diventano gadget... spaziali! - immagine 1

Invece di usare iPad che fluttuano all’interno della stazione o notebook fissati alle pareti, gli astronauti possono vedere l’ologramma dell’oggetto e le relative istruzioni davanti ai loro occhi. L’operatore sulla Terra può vedere ciò che vedono gli astronauti e scrivere appunti o guidarli nell’esecuzione delle operazioni.

Un´altro fattore è la componente dell´intrattenimento. I cosmonauti Mikhail Kornienko e Scott Kelly stanno trascorrendo più di un anno nello Spazio e probabilmente apprezzeranno ogni opportunità per una nuova distrazione.

Gli HoloLens di Microsoft permettono sia di sfruttare la realtà aumentata, quindi sovrapponendo alla vista naturale informazioni aggiuntive fornite dal supporto informatico, sia di condividere con un utente remoto la vista di quanto si sta svolgendo: un esperimento di biologia condotto in cooperazione dagli astronauti con scienziati a terra permetterebbe di aumentare la produttività ed eventualmente anche di adattare i protocolli nel caso in cui quelli definiti a priori dovessero risultare superati in corso d´opera. 

Gli HoloLens sterrestri saranno invece disponibili al pubblico il prossimo anno, e il kit di sviluppo avrà un costo di 3.000 dollari. A meno che non chiediate un passaggio a SpaceX per un viaggetto sulla ISS!




















La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate