Notizia Successiva
ExifTool 9.87

In arrivo nuove regole per i droni: previste sanzioni da 64.000 euro a chi sgarra

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 25 Febbraio 15 Autore: Pinter
In arrivo nuove regole per i droni: previste sanzioni da 64.000 euro a chi sgarra
In arrivo regole per l´uso dei velivoli senza pilota, i cosiddetti “droni”, e sanzioni per chi non le rispetta. Il “Prontuario” potrebbe arrivare entro un mese. A confermarlo è stato Francesco Corigliano, sostituto commissario pilota del dipartimento di Pubblica Sicurezza, settore aereo della Polizia, nel corso di un intervento alla Roma Drone Conference sui droni per la sicurezza.

Coloro che fanno volare un Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto (SAPR), non solo dovranno rispettare le regole previste dall´Ente Nazionale per l´Aviazione Civile (Enac) ma dovranno anche certificarlo, assicurarlo ed essere in possesso di un attestato. Pena, una multa che potrà arrivare anche a 64.000 euro.

Il Prontuario "è uno strumento che permetterà di sanzionare operazioni critiche che avvengono con droni non autorizzati", ha spiegato Corigliano. “L´obiettivo è dare una risposta a tutti coloro che vogliono operare con i droni nella legalità”.

UNA LICENZA PER PILOTI DI DRONI
Il pilota di droni avrà una licenza (una sorta di ‘patente’), rilasciata attraverso i canali che l’ENAC riconosce istituzionalmente, come le scuole di volo. Questo, nelle parole di D’Urso, “comporterà una responsabilizzazione del ruolo e la creazione di una nuova figura professionale”.

SEMPLIFICAZIONE DEI PROCESSI OPERATIVI
Le operazioni sperimentali verranno rese più agevoli e saranno gestite in completa autonomia dall’operatore. Sarà attivo, inoltre, un processo di digitalizzazione delle dichiarazioni per le operazioni non critiche. In sostanza, si potranno inserire direttamente sul sito dell’ENAC, ottenendo la pubblicazione subito dopo.

SCENARI MISTI E VOLO IN AREA URBANA
Gli scenari misti, introdotti a dicembre, diventeranno un requisito regolamentare. Sarà più facile, inoltre, volare in area urbana. “Si va verso l’identificazione – ha sottolineato D’Urso – di alcune caratteristiche tecniche dell’Apr per lavorare in zone critiche”.

Rimarrà, tuttavia, il divieto di volare sopra gli assembramenti di persone, come cortei, manifestazioni o spettacoli.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate