Android e iOS, sicurezza a rischio per colpa delle app

Android e iOS, sicurezza a rischio per colpa delle app

Continua la crescita esponenziale del numero di app per i sistemi Android e iOS, ma a questa crescita non corrisponde un aumento delle misure di sicurezza: troppe applicazioni sugli store ufficiali sono zeppe di falle.

Occhio alla chiavetta, ora i malware arrivano per posta

Spunta in Australia un nuovo veicolo per la diffusione di malware: la cassetta della posta. Non parliamo della posta elettronica: diversi cittadini si sono trovati nella casella di casa una chiavetta USB che, se inserita nel pc, provoca seri danni.

Il banking trojan Svpeng colpisce attraverso Chrome

Sono finora 318mila gli utenti di Android colpiti da Svpeng, un trojan per il mobile banking che sfrutta una vulnerabilità del browser Chrome di Google attraverso gli annunci pubblicitari della rete AdSense. Occhio a cosa installate!

Poche opportunità per i giovani nella Cybersicurezza, meglio fare gli hacker

Per proteggere la propria azienda dagli attacchi informatici, i datori di lavoro devono puntare sui giovani con competenze tecnologiche. Ma il mondo del lavoro non valorizza queste skill e i giovani sono più tentati a darsi al cybercrimine.

“Pensa prima di condividere”: ecco come proteggere la privacy sui social

Facebook e il ministero della Giustizia presentano “Pensa prima di condividere”, una guida che spiega come usare i social network evitando di condividere informazioni che possono danneggiare gli stessi utenti e favorire il bullismo.

Ransomware, pagare il riscatto non garantisce il recupero dei dati

Pagare il riscatto chiesto dagli hacker per riavere accesso ai dati criptati da un ransomware potrebbe essere inutile: una ricerca di Kaspersky Lab dimostra infatti che a molti utenti non vengono restituiti i propri file.

Un bug di Windows nel mirino di hacker russi, in arrivo la patch

Sarà rilasciato la prossima settimana il “fix” per una vulnerabilità di Windows sfruttata da un gruppo di hacker legati al governo russo. Il bug era stato rivelato da Google, accusata da Microsoft di esporre gli utenti a potenziali rischi.

Tre falle in iOS consentono di spiare iPhone e iPad

Tre nuove falle scoperte nel sistema operativo iOS potrebbero consentire l’installazione di spyware sui dispositivi mobili Apple semplicemente cliccando su un link. La casa ha già rilasciato un aggiornamento che risolve il problema.

Cyberattacchi, ecco come i criminali sfuggono a polizia ed esperti di sicurezza

Nella lotta sempre più serrata fra cybercriminali e forze dell’ordine, supportate dalle aziende specializzate in sicurezza informatica, gli hacker usano tecniche ingannevoli per rendere difficile l’identificazione degli attacchi. Ecco quali.

L´Italia a settembre è stato il quarto paese più minacciato dagli hacker in Europa

A settembre l’Italia ha scalato la classifica dei Paesi più minacciati dagli hacker, diventando il quarto più attaccato in Europa. Dilagano i ransomware, primo fra tutti Locky, favoriti dal fatto che le aziende pagano per riavere accesso ai dati.

Tutela privacy: Messenger e WhatsApp le migliori, Snapchat e Skipe le peggiori

Snapchat e Skype sono fra le piattaforme di messaggistica peggiori nella tutela della privacy degli utenti, mettendo così a rischio i loro diritti umani. Lo sottolinea un rapporto pubblicato da Amnesty International, che promuove le chat di Facebook.

I futuri ransomware chiederanno un riscatto per sbloccare l’auto o la casa connessa

I ransomware sono la principale cyberminaccia del 2016, criptando i dati sui pc infetti per poi chiedere un riscatto in cambio della chiave di accesso. E secondo gli esperti, in futuro potrebbero prendere di mira anche auto connesse e oggetti IoT.

Milioni di iPhone e iPad a rischio hacker, basta una foto

Con i recenti aggiornamenti di iOS e macOS Apple ha corretto numerose vulnerabilità nei suoi dispositivi. Una di queste potrebbe dare il controllo dell´iPhone a un cybercriminale semplicemente guardando un´immagine jpeg malevola.

No More Ransom, anche la polizia italiana nel progetto europeo anti ransomware

La polizia postale italiana e le forze dell´ordine di altri 12 Paesi si uniscono al progetto No More Ransom. Dal lancio, lo scorso luglio, l´iniziativa ha permesso a 2500 utenti colpiti da ransomware di riavere accesso ai loro dati senza pagare.

Allarme Europol: i criminali usano smartphone NFC per pagare con carte di credito clonate

L’Europol lancia l’allarme sul crescente utilizzo fraudolento dei sistemi di pagamento contacless tramite smartphone NFC: sul dark web si trovano software per caricare su dispositivi Android i dati di carte di credito clonate.

Occhio, la macchina del caffè ti sta spiando

La diffusione della cosiddetta Internet of Things espone anche apparecchi come macchine del caffè o webcam connesse alla Rete siano sempre più sfruttati dai criminali informatici per entrare nei sistemi aziendali. E non solo.

Un bambino su tre nasconde ai genitori comportamenti pericolosi su Internet

Il 36% dei bambini italiani di età compresa tra gli 8 e i 16 anni nasconde attività online potenzialmente pericolose ai propri genitori e molti cercano di aggirare il loro controllo usando anonymizer e password. La soluzione? "Educare" padri e madri.

Ransomware, ecco i tool per riavere i file senza pagare

In continuo aumento gli attacchi ransomware, che criptano i dati sui dispositivi infetti e chiedono all´utente un riscatto in cambio della chiave per riavere accesso ai dati. Per fortuna esistono tool gratuiti per rimuovere molti di questi malware.

Kaspersky lancia il tool per decriptare il ransomware Polyglot

Kaspersky Lab lancia un tool per decriptare il ransomware Polyglot, conosciuto anche come MarsJoke, diffuso attraverso email di spam e simile nell´aspetto al famigerato CTB-Locker. Per fortuna, utilizza chiavi di crittografia più deboli.

Una falsa app Pokemon Go sul Play Store prende il controllo degli smartphone

Scoperta sul Play Store di Google “Guide for Pokémon Go”, una falsa app che nasconde un trojan in grado di ottenere i diritti di root sugli smartphone Android per installare o disinstallare app e visualizzare messaggi pubblicitari indesiderati.

Migliaia di webcam e smart device sferrano il più grande attacco DDoS della storia

L´azienda di web hosting francese OVH colpita da uno dei più grandi attacchi DDoS della storia, condotto attraverso una botnet basata su un gran numero di smart device compromessi. Fra questi, oltre 145mila webcam.

Boom di attacchi malware alle aziende, ogni quattro secondi un dipendente ne scarica uno

Ogni quattro secondi un dipendente di un’azienda nel mondo scarica un malware. In base al Security Report di Check Point, i malware sconosciuti che colpiscono le imprese sono aumentati di dieci volte nell´ultimo anno.

Smartphone, sicurezza a rischio anche con una semplice ricarica

Hai mai pensato che il tuo smartphone potrebbe finire in mano agli hacker anche solo mettendolo in carica? Può succedere quando si utilizza un punto di ricarica nei luoghi pubblici o lo si connette alla porta USB di un pc o Mac.

Rubati i dati di 500 milioni di utenti Yahoo!: ‘Il più grande cyberfurto della storia´

Potrebbe essere la più grande violazione di dati mai avvenuta online quella subita da Yahoo! nel 2014. La società ha confermato di essere stata vittima di un cyberattacco nel quale sono state rubate le informazioni personali di 500 milioni di utenti.
« Precedente     3  4 [5] 6  7     Successiva » ]
Pagine Totali: 176