Come creare una macchina virtuale e virtualizzare il nostro mondo digitale con VMware Workstation Player

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 11 Luglio 16 Autore: Fabio Ferraro
Molte volte durante l´evoluzione dei processi lavorativi, si ha la necessità di cambiare l´attuale Sistema Operativo o utilizzare delle nuove applicazioni. Ma prima di effettuare l´upgrade del sistema rischiando che alcuni driver di periferiche non siano compatibili o installare programmi che mandino in crash o rendano instabile il nostro sistema, testiamo la nuova soluzione utilizzando una macchina virtuale. Se si deve provare una versione di Linux e nello stesso tempo monitorare costantemente alcuni applicativi che girano su un altro sistema, nessuna soluzione è migliore delle macchine virtuali. 

Come creare una macchina virtuale e virtualizzare il nostro mondo digitale con VMware Workstation Player - immagine 1
Fino a qualche anno fa se si volevano installare più SO su una macchina, bisognava dedicare a ogni SO una partizione sull’hard disk. Questa procedura era lunga e piena di insidie, costringendo a reinstallare tutto da zero dopo aver salvato i dati. Successivamente bisognava usare un tool dedicato alla gestione/creazione delle partizioni e al loro ridimensionamento, e infine c’era bisogno di un software multiboot a monte (o dopo l’installazione del primo SO) per gestire all‘avvio del computer quale SO si voleva avviare. Infine si installavano i sistemi operativi di interesse. Ora con l´uso delle macchine virtuali l´hardware viene virtualizzato rendendolo trasparente all´uso del sistema, si possono gestire più SO in contemporanea al sicuro da infezioni e instabilità del sistema (dovute a qualche applicazione). Modificando le impostazioni non si generano problematiche, si possono perfino clonare le VM per eseguire test paralleli su alcuni applicativi in situazioni diverse. Possiamo far girare un software che con il SO ospitante non è compatibile. Unici aspetti negativi rallentamenti del sistema ospitante e necessità di elevate risorse hardware.

Come creare una macchina virtuale e virtualizzare il nostro mondo digitale con VMware Workstation Player - immagine 2  
Oggi esistono i sistemi Live che ci consentono di provare il sistema operativo avviandolo direttamente da cd senza la necessità di installarlo. Sono utili e perfettamente funzionanti, ma non sono compatibili per tutti gli hardware e quindi non si avviano perfettamente su tutte le macchine. Come i software per la gestione e generazione delle macchine virtuali necessitano di macchine potenti dotate di molta RAM, se si vuole che funzionino al meglio e non esistono i Cd-Live di tutti i tipi di SO.

Che cos´è una Macchina virtuale

Come creare una macchina virtuale e virtualizzare il nostro mondo digitale con VMware Workstation Player - immagine 3
Una macchina virtuale (VM) è un software (detto Hypervisor, o Virtual Machine Manager-VMM) installato all’ interno dell’attuale SO ("ospitante", cioè il sistema che si avvierà alla partenza della macchina fisica) che consente la simulazione di altri SO ("ospitati") gestiti all’interno dell’ambiente generato dal software stesso, che in contemporanea (con il SO ospitante) lavoreranno in autonomia.



[  [1] 2  3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 7

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate