Altro che Apple e Microsoft: il primo pc era tutto italiano. Sessant´anni fa.

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 06 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati - 19034 letture
Quando pensiamo alle tecnologie informatiche, ci viene naturale associare questo concetto a notissimi marchi americani (Google, Apple, Microsoft, IBM…), sudcoreani (Samsung, LG…), taiwanesi (Asus, Acer, HTC…) e da qualche anno anche cinesi (Lenovo, Huawei, Xiaomi…). Con tutta la buona volontà, è pressoché impossibile immaginare un brand italiano in questo “Olimpo” dei colossi mondiali dell’hi-tech: nel nostro Paese ci sono startup che creano app innovative, laboratori di ricerca avanzata nelle tecnologie per l’Internet of Things e anche uno dei più grandi produttori mondiali di componenti elettronici (STMicroelectronics), ma nessuna azienda che possa competere con i suoi prodotti con i colossi che si spartiscono il mercato del personal computer, del mobile e dei supercomputer che stanno alla base di tecnologie ormai familiari come l’intelligenza artificiale. Eppure, sessant’anni fa, se qualcuno nel mondo – anche e soprattutto negli Stati Uniti – avesse pensato alle allora nascenti tecnologie informatiche, avrebbe pensato essenzialmente a due marchi: IBM e l’italianissimo Olivetti.

Altro che Apple e Microsoft: il primo pc era tutto italiano. Sessant´anni fa. - immagine 1
Altro che Apple e Microsoft: il primo pc era tutto italiano. Sessant´anni fa. - immagine 2
Celebre è la foto (in alto) che ritrae Steve Jobs e Steve Wozniak sorridenti nel 1975 durante lo sviluppo dell’Apple I, che l´anno successivo avrebbe rivoluzionato il mercato dei personal computer e segnato la nascita di quella che è oggi una delle più grandi corporation mondiali. Oppure quella (sopra) di Bill Gates e Paul Allen davanti a un pc nello stesso periodo, ai tempi della fondazione di Microsoft, l´azienda che, con Windows, ha reso il computer accessibile a tutti. Pochi, pochissimi conoscono invece l’immagine qua sotto, scattata undici anni prima non nella Silicon Valley ma a Pregnana Milanese nell’allora laboratorio della divisione elettronica di Olivetti: ritrae Pier Giorgio Perotto (seduto a sinistra) insieme con i suoi collaboratori Giovanni De Sandre (seduto a destra), Gastone Garziera (dietro a sinistra) e Giancarlo Toppi (dietro a destra). Insieme con Giuliano Gaiti, formavano il team che non rivoluzionò, ma inventò il mercato dei personal computer: dal loro lavoro vide la luce l’Olivetti Programma 101, commercializzato appunto sessant’anni fa, nel 1966, dopo essere stato presentato nel 1965 all´esposizione universale di New York e successivamente in altre fiere in giro per il mondo. Quando fu mostrato alla Fiera di Milano, Perotto lo definì testualmente “il primo computer personale”: l’ingegnere torinese, all’epoca 35enne, non aveva solo inventato il personal computer, ma la stessa definizione in uso ancora oggi.

Altro che Apple e Microsoft: il primo pc era tutto italiano. Sessant´anni fa. - immagine 3
Non va dimenticato che, negli anni Sessanta, nessuno avrebbe mai immaginato di avere un computer in casa: l’informatica era destinata solo ed esclusivamente a impieghi aziendali, militari e di ricerca. E i computer erano enormi armadi, dai costi esorbitanti e utilizzabili esclusivamente da tecnici altamente specializzati. Il "Programma 101" – che fra i corridoi dell’Olivetti veniva chiamata “perottina” – pur destinato sempre a usi professionali, fu il primo computer da tavolo, grande più o meno come una calcolatrice (altro settore il cui all’epoca l’azienda di Ivrea era leader mondiale), dotato di una stampante integrata per visualizzare i risultati delle operazioni (i computer del tempo non avevano monitor). Il suo funzionamento era basato su transistor, non c’erano microchip (che avrebbero debuttato nell’industria elettronica solo negli anni successivi) né memoria di storage: per archiviare programmi e dati, il team di Perotto aveva inventato un supporto che non era altro che l’antenato del floppy disk: la “cartolina magnetica”, una scheda grande più o meno 10 centimetri per 20.



[  [1] 2  3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate