Notizia Precedente
PlayBOX TV Player 3.0.0
Notizia Successiva
Hybrid 2015.02.08.1

Anonymous insegue i terroristi dello Stato Islamico. E colpisce!

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 09 Febbraio 15 Autore: Pinter
Anonymous insegue i terroristi dello Stato Islamico. E colpisce!




Continua l´attacco degli hacker di Anonymous, che si è intensificato dopo l´attacco di Parigi alla rivista Charlie Hebdo.

Gli hacker di Anonymous hanno lanciato un massiccio attacco informatico contro centinaia di account Twitter e Facebook utilizzati dallo Stato Islamico per la propria propaganda e per reclutare nuovi membri: Anonymous ha inoltre pubblicato indirizzi ip e web della galassia jihadista.

In un video comparso su Youtube gli hacker annunciano che l´operazione anti Is, denominata #OpISIS, "continua". L´attacco, spiega Anonymous nel video, è stato coordinato da "musulmani, cristiani ed ebrei" di ogni età e ceto sociale e di "tutte le razze". Si tratta di una schiera "unita come uno, divisa da zero".

In un passaggio del video, gli hacker di Anonymous, che già avevano lanciato un´offensiva contro i jihadisti all´indomani della strage di Parigi nella redazione di Charlie Hebdo, denunciano che "i terroristi che si fanno chiamare Stato Islamico non sono musulmani".

Gli hacker poi minacciano nuove azioni affermando, "vi daremo la caccia, spegneremo i vostri siti, account, email e riveleremo chi siete. D´ora in poi non ci sono luoghi sicuri per voi online. Sarete trattati come un virus e noi siamo la cura. Internet è nostro".

Anonymous insegue i terroristi dello Stato Islamico. E colpisce! - immagine 1
I miliziani dell´Isis a Raqqa, ´capitale´ del Califfato in Siria, hanno  bandito i prodotti Apple - iPhones, iPads, iPods - nel timore di essere tracciati. "Dicono che gli Usa possono vedere quello che fai", racconta uno degli attivisti anti-Isis di Raqqa intervistato da Business Insider. Inoltre, nei territori sotto il proprio controllo, "l´Isis ha creato gruppi di tecnici per bloccare il servizio Gps, cosa che viene richiesta anche ai combattenti".

La polizia italiana, invece, ha oscurato nelle ultime settimane una ventina di siti jihadisti, tra i 400 monitorati ogni giorno.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate