eBay, da isola felice ad isola dei bucanieri...

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 22 Novembre 08 Autore: Vitoz
eBay, da isola felice ad isola dei bucanieri...

Eh già, eBay. Tanto tempo fa, in una terra lontana lontana... L´inizio potrebbe essere quello di una favola, ma il racconto in realtà andrà ad assumere toni piuttosto grotteschi. Se agli albori il principale sito di aste online poteva a ben ragione essere considerato fonte di buoni affari, oggi - forse - non più. Perchè quando la torta si fa grossa ed invitante...

 

Vediamo i motivi. Ci sono molti, moltissimi venditori onesti, che propongono merce di qualità con prezzi di partenza irrisori, o articoli al Compralo subito che possono comunque risultare di sicuro interesse. Ve ne sono altri, numerosissimi anch´essi, pronti ad ogni mezzuccio pur di fregarvi... Non parliamo affatto del classico truffatore, che vende oggetti - spesso cari - che non esistono e si volatilizza non appena incassato, ma di venditori con alle spalle centinaia - quando non migliaia - di riscontri positivi. Quindi apparentemente affidabilissimi, no? Come fanno? Aste che partono sì da una base ridicola (e senza prezzo di riserva), ma che vengono anche puntualmente annullate se non raggiungono un prezzo considerato adeguato dal venditore. Non mancano poi richieste di spese di spedizione almeno doppie rispetto al reale costo, visto che eBay ottiene la propria percentuale in base al prezzo finale dell´asta escluse le spese di spedizione.

 

Fino ad arrivare all´ultima diffusissima moda: le aste private truccate. Sì perchè esiste un particolare tipo d´asta, in cui i venditori possono mantenere assolutamente anonime le identità nickname degli offerenti, questo per proteggere la riservatezza degli utenti... Nel 90% dei casi, palle. La possibilità dell´asta privata, che più voci chiedono fortemente ad eBay di rimuovere, favorisce i venditori disonesti che, nascosti dall´anonimato, rilanciano i prezzi con account intestati a personaggi immaginari, che nella realtà non sono altro che loro stessi.

 

Facciamo un esempio: in asta l´articolo X, prezzo di partenza 1 Euro, valore di mercato 50 Euro. Voi fate la vostra puntata, magari anche qualche altro ignaro compratore, ma ci sarà sempre qualcuno (che poi appunto è sempre quel gran ladro del venditore disonesto) che continuerà sistematicamente a superare la vostra offerta. Almeno sin quando le offerte reali non avvicineranno il prezzo di aggiudicazione al corretto valore di mercato. Geniale vero? Voi direte: ma se alla fine nessuno offre qualcosa in più rispetto all´offerta falsa, che succede, che il venditore si compra da solo l´oggetto? No... Perchè nella stragrande maggioranza dei casi, se il ladrone non è giunto al suo scopo, a fine asta il truffatore dichiarerà ad eBay che poi alla fine non se ne è fatto niente per vari motivi, evitando di pagare le commissioni (o pagandole comunque in caso di importi bassi: quando venderà davvero l´oggetto si ripagherà ampiamente della cosa).

 

Vi pare possibile che un venditore che proponga in asta privata 3 o 400 differenti oggetti a prezzo di partenza minimo, si ritrovi puntualmente e quasi contemporaneamente 2 o più offerte per tutti i propri oggetti?

 

Quindi, nel caso di aste private, avete poche possibilità: sperare che il venditore sia una persona seria (e ci sono, per carità), puntare una certa cifra già stabilendo in partenza che quello sarà il massimo per voi, senza lasciarvi MAI tentare dal gioco dei rilanci, o infine lasciar perdere del tutto, che a mio avviso si andrebbe a prefigurare come la soluzione migliore per far cessare questa ladronesca usanza.

 

Ed eBay che fa, perchè non interviene per stroncare una pratica da loro stessi definita illegale? Non fa niente, sia perchè risulterebbe elevatissimo il numero delle transazioni da monitorare, e soprattutto perchè il guadagno di eBay è comunque assicurato, anzi, di più, se i prezzi di aggiudicazione risultano sempre assai alti...

 

9 - Commento/i sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE