A Natale sono gli iPhone 7 gli smartphone più regalati. Samsung tiene (senza Galaxy Note 7)

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 30 Dicembre 16 Autore: Stefano Fossati
Dopo un 2016 difficile, la stagione natalizia porta ancora una volta buone notizie ad Apple sul fronte delle vendite di iPhone: stando ai dati rilevati da Mixpanel, infatti, nei tre giorni successivi a Natale il numero di attivazioni di nuovi iPhone 7 è aumentato del 12,7%, contro il +8,5% fatto registrare dai Pixel di Google (i quali non sono tuttavia ancora disponibili in molti Paesi, Italia compresa); in generale, le attivazioni di dispositivi iOS (iPhone, iPad e iPod) sono aumentate in questo periodo del 12,8% (comunque meno del +15,8% dello scorso anno), contro una più modesta crescita del 2,6% delle attivazioni di nuovi dispositivi Android (ben al di sotto del +10,6% del 2015).

A Natale sono gli iPhone 7 gli smartphone più regalati. Samsung tiene (senza Galaxy Note 7) - immagine 1

Il dato conferma il trend emerso da altri report pubblicati nei giorni scorsi, fra cui quello di Flurry Analytics, secondo il quale nella settimana di Natale le attivazioni di iPhone hanno rappresentato il 44% di quelle complessive di nuovi smartphone registrate a livello globale: un numero importante, tuttavia inferiore a quello del 2015, quando gli iPhone rappresentarono il 49% dei nuovi smartphone attivati nel periodo di Natale. Samsung ha fatto registrare quest’anno il 21% delle nuove attivazioni, un dato inferiore alla metà di quello di Apple ma tutto sommato positivo per la casa coreana, che dopo il disastro del Galaxy Note 7 si è ritrovata ad affrontare la parte finale dell’anno priva del prodotto pianificato proprio per rivaleggiare sul mercato con i nuovi iPhone 7 di Apple. E il secondo posto nelle attivazioni “natalizie”, con gli altri produttori Android che seguono a notevole distanza (Huawei, al terzo posto, non va oltre il 3%), conferma che la stessa vicenda del Galaxy Note 7 non ha intaccato la fiducia dei consumatori nei confronti di Samsung.

Anche Apple deve tuttavia fare i conti con il generale calo di interesse dei consumatori per gli smartwatch: sempre in base ai dati di Mixpanel, il numero di Apple Watch attivati nei giorni successivi a Natale è cresciuto dell’8.9% contro il +18,6% dello stesso periodo dello scorso anno, mentre il livello di utilizzo dello smartwatch di Cupertino registrato a dicembre è inferiore a quello dello stesso mese del 2015, risultando più che dimezzato rispetto al picco segnato lo scorso maggio.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate