Ecco l’iPhone 7: non ha il jack per le cuffie ma resiste all’acqua. E costa di più

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 08 Settembre 16 Autore: Stefano Fossati
Alla fine, gran parte delle indiscrezioni degli ultimi mesi hanno trovato conferma: l’iPhone 7 non ha la presa per gli auricolari, sostituita da un secondo altoparlante, inoltre presenta un nuovo tasto home “tattile”, resiste (finalmente) all’acqua, ha un design molto simile ai precedenti iPhone 6 e 6S e, nella versione Plus, ha una più performante fotocamera posteriore con doppia lente. La sorpresa, semmai, arriva dai listini e non è delle più gradite, visto che i prezzi aumentano non poco rispetto ai precedenti modelli.

Apple, come da attese, ha presentato la nuova generazione del suo smartphone top di gamma, unitamente al nuovo Apple Watch, nel corso di un evento tenuto a San Francisco dai massimi dirigenti del gruppo, a partire dal CEO Tim Cook. Si tratta d un’evoluzione del modello precedente (la casa tiene evidentemente in serbo le innovazioni più sostanziose per l’anno prossimo, quando ricorrerà il decennale del lancio del primo iPhone), tuttavia le novità interessanti non mancano. Resta da vedere se saranno sufficienti a convincere chi possiede un iPhone 6 o 6S a passare a un iPhone 7. Non sorprende la mancanza del modello da 16 GB, una quantità di memoria interna ormai insufficiente in un device in grado di gestire foto e video ad alta risoluzione: le varianti più economiche (si fa per dire) sono ora quelle da 32 GB, affiancate da quelle da 128 e 256 GB.

Abbiamo detto della scomparsa del connettore da 3,5 mm per le cuffie, che lascia il posto a un secondo altoparlante per offrire un audio stereofonico e un volume massimo raddoppiato rispetto all’iPhone 6S. Al suo posto, sottolinea la casa di Cupertino, si può sfruttare il connettore lightning, con le poche cuffie o auricolari compatibili con quest’ultimo oppure ricorrendo a un adattatore (fornito nella confezione).

Ecco l’iPhone 7: non ha il jack per le cuffie ma resiste all’acqua. E costa di più - immagine 1

L’alternativa è ovviamente rappresentata dalle cuffie wireless, magari le nuove Airpods che Apple ha presentato contestualmente al nuovo iPhone: costeranno ben 179 euro, ma secondo la casa presentano numerosi vantaggi rispetto a delle generiche cuffie bluetooth: intanto si collegano all’iPhone più velocemente, inoltre sono dotate di un sensore a infrarossi che rileva quando si trovano nelle orecchie dell’utente, consentendo di arrestare automaticamente la riproduzione musicale non appena vengono tolte. Un altro sensore permette invece di attivare l’assistente vocale Siri con un semplice doppio tap sulla parte esterna delle cuffie. La batteria interna, assicura l’azienda, offre “fino a cinque ore” di autonomia, ma riponendo le cuffie nell’apposita custodia con funzione di ricarica si può arrivare a 24 ore prima che sia necessario connetterle a una presa elettrica.

Poco da dire sull’audio stereofonico: altri produttori come HTC e ZTE hanno adottato da tempo la stessa soluzione su alcuni loro smartphone, ma per godere davvero della stereofonia serve ben altro rispetto agli altoparlanti, pur di buona qualità, di dimensioni così contenute e così vicini fra loro. Per quanto riguarda il tasto home, l’aspetto resta lo stesso, ma ora è di tipo tattile con 3D Touch, vale a dire che è in grado di riconoscere il grado di pressione che viene applicato, fornendo all’utente un feedback tramite vibrazione.

Le novità nel comparto fotografico riguardano anche l’iPhone 7 da 4,7 pollici: la nuova fotocamera da 12 megapixel è dotata di stabilizzatore ottico e lente da 28 mm con apertura f1.8, supporto in silicone e flash LED a quattro tonalità. Sull’iPhone 7 Plus da 5,5 pollici è presente lo stesso modulo, affiancato però da una seconda lente da 56 mm che, come nel caso della doppia fotocamera dell’LG G5. consente di effettuare scatti ravvicinati senza sacrificare la qualità dell’immagine e di elevare lo zoom ottico fino a 10x, il doppio rispetto all’iPhone 6S Plus. In un secondo momento attraverso un aggiornamento software, si potrà anche ottenere una maggiore profondità di campo nei ritratti, facendo risaltare automaticamente il volto delle persone rispetto allo sfondo. Entrambi i modelli sono dotati anche di una nuova fotocamera anteriore Facetime da 7 megapixel.

Ecco l’iPhone 7: non ha il jack per le cuffie ma resiste all’acqua. E costa di più - immagine 2

Aggiornato anche il display, che ora è un Retina HD con una resa dei colori superiore. Ma gli utenti apprezzeranno anche l’impermeabilità dei nuovi iPhone 7, un requisito ormai quasi irrinunciabile in uno smartphone top di gamma: i nuovi dispositivi Apple possono resistere in immersione fino a un metro di profondità per un massimo di 30 minuti. Il nuovo processore quad core A10 Fusion, oltre a essere più veloce rispetto al precedente A9, assicura una migliore gestione dei consumi: Apple dichiara che i nuovi device offrono “la maggiore durata della batteria di sempre in un iPhone”, con un’ora in più di autonomia rispetto agli iPhone 6S (non proprio dei campioni sotto questo aspetto).

Con i nuovi iPhone debutta naturalmente il nuovo sistema operativo iOS 10, che dal 13 settembre sarà disponibile come aggiornamento per gli iPhone e iPad delle generazioni più recenti. Gli iPhone 7 saranno in venduta dal 16 settembre anche in Italia (i preordini online partono il 9 settembre) con prezzi a partire da 799 euro per il modello da 4,7 pollici con 32 GB di memoria (909 euro quello da 128 GB, 1019 euro il 256 GB) e 939 euro per il Plus da 5,5 pollici sempre con 32 GB (le versioni da 128 e 256 GB costeranno rispettivamente 1049 e 1159 euro). Un discreto aumento rispetto agli iPhone 6S, soprattutto se si tiene conto che negli Stati Uniti i prezzi saranno invece gli stessi che caratterizzarono al lancio i precedenti modelli. Fra i colori disponibili, ai tradizionali oro, silver e oro rosa si aggiungeranno due varianti di nero, una opaca e l´altra lucida.

Il nuovo Apple Watch – Accanto all’iPhone 7 la casa di Cupertino ha presentato la seconda generazione dell’Apple Watch: l’estetica resta la stessa, ma è più resistente, può immergersi fino a 50 metri, misura le calorie bruciate nuotando e presenta un display più luminoso e dalla risoluzione più elevata, per una migliore visibilità alla luce del sole. Nuovi anche il processore dual core affiancato da un chip grafico e il GPS integrato. Arriverà in diverse varianti, fra cui alcune “griffate” Hermes e Nike+. Debutta anche una nuova versione del sistema operativo, WatchOS 3; Apple ha inoltre annunciato una versione di Pokemon Go per il suo smartwatch e un bracciale Pokemon Go Plus, per giocare al videogame più popolare del momento tenendo d’occhio il polso, anziché il display dello smartphone.

Ecco l’iPhone 7: non ha il jack per le cuffie ma resiste all’acqua. E costa di più - immagine 3

L’Apple Watch Series 2 sarà in vendita dal 13 settembre, prezzi a partire da 439 euro; contemporaneamente il modello precedente, ribattezzato Series 1, riceve un aggiornamento con un nuovo processore dual core e prezzi da 339 euro.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE