Arriva lo smartphone che non può installare app. In nome della sicurezza

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 18 Settembre 16 Autore: Stefano Fossati
Uno smartphone in cui non possono essere installate app. A che serve? A ottenere il massimo della sicurezza, ovvio. Lo ha annunciato Una, società londinese che, lanciando una campagna di crowdfunding su Indiegogo, assicura trattarsi del “telefono più sicuro che si possa acquistare”. L’UnaPhone Zenith è basato su un sistema operativo chiuso e criptato, che non permette l’installazione di applicazioni, in modo da non aprire neanche uno spiraglio a possibili falle nella sicurezza.

Si tratta in realtà di una versione profondamente modificata di Android 6 Marshmallow, battezzata senza troppa fantasia UnaOS, “ripulita” da ogni applicazione e servizio Google, compreso Google Play, il che assicura all’utente che nessun dato sia inviato dallo smartphone ai server di Big G attraverso app come Gmail, Maps o Chrome. Per questo, la società descrive l’UnaPhone Zenith come “il primo dispositivo mobile realmente privato e sicuro”. Naturalmente è bandita anche qualsiasi altra applicazione di terze parti, rendendo così impossibile l’installazione di malware o spyware.

Arriva lo smartphone che non può installare app. In nome della sicurezza - immagine 1

L’utente può così contare solo sulle applicazioni preinstallate, totalmente affidabili (secondo Una) e criptate: in tutto, una quarantina di app, sviluppate appositamente o accuratamente selezionate fra quelle disponibili sul mercato, che gestiscono telefonate, sms, email, chat, aggiornamenti di sistema. Niente Whatsapp, né Facebook, né Snapchat, né giochi… è il prezzo da pagare alla sicurezza assoluta. Ovviamente anche la memoria interna da 32 GB è criptata, rendendo impossibile accedere ai dati senza password o impronta digitale registrata: qualsiasi tentativo di accesso forzato o di alterazione del software provocherà il blocco del dispositivo e la cancellazione dei contenuti, rendendo lo smartphone completamente inutilizzabile.

L’UnaPhone Zenith è anche dotato di un rilevatore di Stingray, un dispositivo di origine militare che simula un’antenna di telefonia mobile per intercettare le comunicazioni dei telefoni che vi si connettono. Per il resto, le specifiche tecniche sono quelle di uno smartphone di fascia medio-alta: display da 5,5 pollici ad alta risoluzione, processore octa-core, 4 GB di RAM, camera da 13 megapixel. Se la campagna su Indiegogo avrà successo, il dispositivo sarà lanciato il prossimo inverno a un prezzo di circa 400 euro, molto più contenuto rispetto a quello di altri smartphone “supersicuri”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE