Youtube inaccessibile per la prima volta, ecco cosa è successo

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 23 Giugno 16 Autore: Andrea Mancini
Nella mattina del 22 giugno Youtube non è stato accessibile per quasi un´ora mandando nel panico i milioni di utenti che ogni anno visitano il sito dei video. La notizia è stata una sorpresa soprattutto perchè non era mai successo in passato che il servizio streaming finisse down e quindi molti utenti si sono chiesti il motivo di questa debacle. Finora Google non ha rilasciato una spiegazione ufficiale, ma alcuni esperti hanno provato ad analizzare l´accaduto.

Nessun attacco hacker però, semplicemente un aggiornamento rivelatosi più difficile del solito. Gli ingegneri dell´azienda stavano lavorando sui server di Youtube che richiede ampliamenti quotidiani, ma per un problema tecnico il sito ha ceduto. Dopo aver impiegato tutti gli sviluppatori presenti nei suoi uffici in giro per il mondo, il sito è tornato online ripristinando i server in California.



Negli ultimi anni in pratica a tutti i più grandi siti tech sono capitati  momenti di impasse: da Facebook a Twitter, passando per Pinterest e addirittura Google Drive, i portali sono andati in down lasciando gli utenti con solo una pagina di errore 404. Questo però non era mai successo a Youtube che aveva sempre potuto contare sulla stabilità dei suoi server e sulla semplicità del suo servizio di hosting video.

Probabilmente però le ultime aggiunte, fra Youtube Red e Music, hanno appesantito il traffico sostenuto dai server dell´azienda che durante un altro aggiornamento non hanno retto alla mole di lavoro. Per questo il sito è stato inaccessibile per vari minuti, scatenando le battute dei frequentatori di internet, anche se Youtube è di nuovo online e il problema sembra superato definitivamente.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate