YouTube Kids, ecco il portale video fatto apposta per i bambini

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 14 Luglio 16 Autore: Stefano Fossati
Potrebbe essere vicino il lancio anche in Italia di YouTube Kids. Anche se da Google non arriva per ora alcuna conferma ufficiale in merito, la versione specifica per bambini del videoportale più utilizzato al mondo ha fatto il suo debutto in Spagna, Paese molto vicino al nostro sotto diversi aspetti, dopo essere stata lanciata lo scorso anno negli Stati Uniti e in altri Paesi. Pensata per i piccoli utenti fra i 3 e gli 8 anni, che sempre più spesso utilizzano YouTube per vedere video (per propria scelta o “incoraggiati” dai genitori alla ricerca di un momento di tranquillità…), YouTube Kids è un’app gratuita per Android (versione 4.1 o successiva) e iOS (versione 7 o successiva), che punta ovviamente sulla sicurezza e sulla pertinenza dei contenuti in relazione all’età degli spettatori.

Al primo avvio, l’applicazione deve essere configurata da un adulto attraverso una procedura guidata che non richiede informazioni personali relative al bambino, così da salvaguardarne la privacy e da evitare che i giovanissimi utenti possano in qualche modo essere tracciati sul web. A differenza del “classico” YouTube, infatti, YouTube Kids mostrerà messaggi pubblicitari relazionati al video visualizzato e non al profilo dell’utente. Le pubblicità in questione compaiono solo prima dell’inizio del video e non sono cliccabili; non ci sono banner di alcun genere e sono anche esclusi annunci relativi a determinate categorie merceologiche come cibo, bibite o prodotti di bellezza.

YouTube Kids, ecco il portale video fatto apposta per i bambini - immagine 1

YouTube Kids non consente di caricare video, né di votare, condividere o commentare i contenuti visualizzati. In sede di configurazione è possibile impostare il filtro per i contenuti adatti a bambini di età prescolare, scolare o di entrambe le categorie e anche disattivare la funzionalità di ricerca. Inoltre si può attivare un timer per bloccare l’app dopo un certo tempo, in modo da evitare che i bimbi abusino della visione di video sui dispositivi mobili. Naturalmente l’accesso alle impostazioni può essere protetto da password.

Il filtro dei contenuti è basato su due livelli di selezione: il primo viene operato in automatico attraverso un apposito algoritmo che esegue una prima scrematura, dopodiché la scelta finale viene operata da un team dedicato, che si occupa anche di valutare le segnalazioni di contenuti inadeguati inviate dai genitori per mezzo di una specifica voce di menù disponibile nell’app.

Anche l’interfaccia grafica appare semplificata per facilitarne l’uso da parte dei bambini (per quanto questi ultimi non abbiano generalmente problemi a utilizzare l’app YouTube “normale”): attraverso diverse icone il piccolo può scegliere fra le categorie Raccomandati, Esplora, Programmi, Imparare e Musica. Nella parte bassa compaiono i video suggeriti sulla base di quelli visti in precedenza, con scorrimento orizzontale anziché verticale. Con un tap sull’immagine di un video si avvia la riproduzione, che dopo pochi secondi passa immediatamente alla visualizzazione a schermo intero.

Se si è abilitata la funzione di ricerca, nel menù compare anche il simbolo della lente di ingrandimento, tappando il quale si attiva il microfono per effettuare ricerche vocali, così da rendere l’opzione alla portata anche dei bambini che non sanno ancora scrivere. Il sistema di riconoscimento vocale, in YouTube Kids, è ottimizzato per le voci dei piccoli utenti. Presente anche la funzione di invio del contenuto su uno schermo più grande, per esempio attraverso Chromecast.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate