Yelp contro Google: manipola i risultati delle ricerche

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 12 Luglio 15 Autore: Pinter
Yelp contro Google: manipola i risultati delle ricerche
La denuncia riguardo la presunta manipolazione dei risultati web effettuata dal motore di ricerca Google, arriva dal team competitor Yelp: una ricerca accademica promossa da Yelp accusa Google di approfittare della sua posizione dominante per penalizzare i risultati di ricerca della concorrenza, a tutto svantaggio degli utenti finali e, naturalmente, della concorrenza.

Non solo in Europa ma anche in USA Google inizia a subire qualche attacco su quello che potrebbe essere considerato un abuso di posizione dominante per i risultati del suo motore di ricerca. Secondo una recente ricerca di Tim Wu, studioso USA popolare negli Stati Uniti per aver contribuito a diffondere il concetto di net neutrality (neutralità della rete), e commissionata dal sito di recensioni Yelp, sarebbe evidente la tendenza di Google a privilegiare i suoi risultati locali nella ricerche online, a discapito non solo dei concorrenti, ma anche degli utenti.

Il team Yelp ha diviso in due un campione di 2.690 volontari alle prese con ricerche su attività locali: ad una metà sono stati mostrati i normali risultati forniti da Google, mentre all’altra metà di volontari è stato permesso visualizzare i risultati che includessero anche Yelp e altri competitor.

I volontari, che hanno avuto modo di visualizzare anche i risultati web da motori di ricerca differenti da Google, si sono rivelati il 45% in più propensi a cliccare sui link; segnale che gli utenti preferiscono risultati delle ricerche più variegati.

Nello studio condotto gli esperimenti mostrano infatti come gli utenti siano il 45 per cento più propensi a cliccare risultati organici, proposti secondo l’algoritmo naturale di Google, piuttosto che i risultati locali propugnati da Google stessa nell’apposito box. Ad oggi i risultati di ricerca locali rappresentano circa un terzo delle ricerche desktop, percentuale che raggiunge anche il 50 per cento da mobile.

I risultati locali di Google penalizzano quelli organici della concorrenza – fra cui possiamo elencare quelli della stessa Yelp, che da anni si batte per ottenere maggior visibilità da Google in nome della neutralità della rete – e secondo Wu la situazione non è dissimile da quanto accadde in passato per Microsoft, quando l’azienda decise di “forzare” l’uso del browser Internet Explorer installandolo di default sui suoi sistemi operativi, nonostante la disponibilità di alternative spesso migliori rispetto al vituperato browser.

Google è sotto attacco da diversi anni in Europa per le medesime questioni; se nel Vecchio Continente l’azienda potrebbe rischiare sanzioni in merito, nonostante l’accusa di Wu, difficilmente dagli Stati Uniti potrebbero arrivare decisioni a sfavore di Mountain View.

Google si difende: Negli ultimi 5 anni Yelp ha sottoposto queste discussioni alle autorità di regolamentazione e ha chiesto un suo migliore piazzamento tra i risultati delle ricerche. Quest’ultimo studio si basa su una metodologia viziata che si concentra sui risultati per appena una manciata di ricerche.

Ad aprile scorso Google si è dichiarato «fortemente in disaccordo» con l’Antitrust Ue, che ha aperto un’indagine formale con l’accusa di abuso di posizione dominante nel mercato dei primi posti della SERP delle ricerche su internet.

Secondo Amit Singhal, vicepresidente di Google Search: Google potrà essere il motore di ricerca online più usato, ma le persone oggi possono avere accesso alle informazioni in molti modi diversi e le accuse di danni, per consumatori e concorrenti, si sono dimostrate fuori luogo.

L’Autorità europea garante della concorrenza prenderà atto dei risultati prima di pronunciarsi sul caso Google. La prossima udienza è stata fissata al 17 agosto 2015. «Big G» non ha ancora ufficializzato la linea difensiva che adotterà per eliminare le accuse arrivate da Bruxelles.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE