Xiaomi pronta a lanciare il “drone low cost”

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 26 Maggio 16 Autore: Stefano Fossati
La cinese Xiaomi ha annunciato il suo primo drone, con il quale promette di abbattere la barriera che oggi separa i modelli più economici da quelli più dotati e costosi, destinati per lo più a impieghi professionali. Il nuovo Mi Drone presenta infatti caratteristiche interessanti quali un’autonomia di quasi mezz’ora di volo (grazie alla batteria da 5100 mAh) e la possibilità di scegliere, in sede di acquisto, fra diversi modelli di videocamere stabilizzate.

Xiaomi pronta a lanciare il “drone low cost” - immagine 1

Le specifiche tecniche sono quasi identiche a quelle del Phantom 3 prodotto da DJI, altra azienda cinese attualmente leader mondiale nel mercato dei droni; la differenza fondamentale sta nel fatto che Xiaomi prevede di vendere l’Mi Drone, nella versione equipaggiata con una camera ad alta definizione (1080p) e con un raggio d’azione di un chilometro a 2500 yuan (poco più di 340 euro), che diventeranno 3mila (410 euro) per quella con una più performante camera 4k e un raggio di due chilometri, mentre il DJI Phantom 3 con camera 4k e raggio di 1,2 chilometri (e con un paio di minuti di autonomia in meno) costa 5mila yuan (più di 680 euro). Ovviamente quest’ultima casa può far valere un’esperienza consolidata nel settore e un marchio che è da anni sinonimo di droni di elevata affidabilità.

Per Xiaomi si tratta invece del tentativo di cavalcare un mercato in rapida espansione, tanto più che nei giorni scorsi la casa cinese ha riportato risultati al di sotto delle aspettative per quanto riguarda le vendite di smartphone. Hugo Barra, vicepresidente di Xiaomi, sottolineando che fino a oggi i droni erano “tipicamente prodotti da ricchi”, ha spiegato che la società intende portare questo tipo di prodotti a un pubblico più ampio, interessato alle possibilità offerte da questi dispositivi volanti per le attività di ogni giorno e la realizzazione di foto e video aerei.

La fase di beta testing dell’Mi Drone – progettato da Guangzhou Feimi Electronic Technology, una startup che vede Xiaomi fra i finanziatori – prenderà il via a luglio attraverso un programma “open” che prevede il coinvolgimento del pubblico; nessuna previsione, invece, su quando arriverà nei negozi il modello definitivo, né sulla possibilità che sia venduto anche fuori dalla Cina.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE