Windows 10, nuova preview dell’Anniversary Update: c’è anche il tool per eliminare il bloatware

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 20 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Microsoft ha rilasciato una seconda release di test di Windows 10 Anniversary Update, il grande aggiornamento del suo sistema operativo atteso la prossima estate (forse proprio il 29 luglio, primo anniversario di Windows 10). Destinata agli sviluppatori e agli iscritti al programma Insider, la nuova Insider Preview Build 14367 è disponibile sua per pc sia in versione Mobile. Rispetto alla precedente preview, le nuove funzionalità non sono molte, segno che l’aggiornamento è ormai pressoché completo e la casa si sta concentrando sull’eliminazione di bug e sulla messa a punto in vista del lancio della versione definitiva.

In particolare, le novità di questa “anteprima” dell’Anniversary Update sono:
- Un nuovo tool che consente agli utenti di effettuare un’installazione “pulita” di Windows 10, eliminando anche il “bloatware” preinstallato dal produttore del pc.
- Una nuova scorciatoia da tastiera (tasto Windows+F) per catturare uno screenshot e inviarlo direttamente a Windows Feedback.
- Il riconoscimento della scrittura manuale supporta ora 23 nuove lingue, compreso l’italiano.
- Rimosso L’angolo dei Bambini nella versione Mobile a causa – fa sapere Microsoft – dello scarso utilizzo registrato; alcune delle sue funzionalità sono comunque disponibili nell’Angolo delle App.

Windows 10, nuova preview dell’Anniversary Update: c’è anche il tool per eliminare il bloatware - immagine 1

Di queste novità, la più interessante è senza dubbio la prima: la prima versione del nuovo tool per “resettare” il pc e installare una copia davvero “pulita” di Windows 10 era stata rilasciata da Microsoft a maggio, ma ora è inclusa direttamente nella preview della nuova release del sistema operativo. Diversamente dalla già nota funzionalità per il ripristino del computer allo stato di fabbrica, questo strumento reinstalla Windows 10 “così come mamma Microsoft lo ha fatto”, escludendo quindi driver e applicazioni aggiuntive preinstallate dal produttore del pc, spesso indicate come “bloatware” dagli utenti più esperti.

Nella maggior parte dei casi, infatti, si tratta di applicazioni di scarsa utilità, spesso anche potenzialmente dannose in quanto affette da svariate vulnerabilità (una recente ricerca di una società di cybersicurezza ha evidenziato che ogni produttore di pc preinstalla bloatware con almeno un’importante falla nella sicurezza che potrebbe compromettere il sistema o esporlo a possibili furti di dati). Nel caso che, dopo l’installazione, qualche periferica non funzioni a causa della mancanza del relativo driver, Microsoft invita gli utenti a utilizzare Windows Update per scaricalo automaticamente.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE