Wikileaks pubblica le mail del capo della CIA John Brennan

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 23 Ottobre 15 Autore: Jone Pierantonio
Categoria: windows
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Wikileaks pubblica le mail del capo della CIA John Brennan - immagine 1
Quello che dovrebbe essere il più bravo degli 007 statunitensi è finito alla mercé di ragazzini cracker. Così arriva un’altra beffarda pubblicazione di WikiLeaks. Questa volta ad essere diffuse dai collaboratori di Assange, sono le email del direttore della Cia John Brennan.

La casella email del numero uno della Central Intelligence Agency era stata hackerata qualche giorno fa da un sedicente ragazzo statunitense. Il 21 ottobre sera – per noi italiani – il sito dell’organizzazione ha pubblicato l’intero bottino.

WikiLeaks. Ecco cosa contengono la email rubate

Lo avevano annunciato con un tweet due ore prima: "Abbiamo ottenuto il contenuto della email del capo della CIA, John Brennan, e presto pubblicheremo". Poi la diffusione, che ha immediatamente fatto il giro del mondo. Dalla prima tranche di leaks non sembrerebbe esserci pericolo di fughe pericolose per la sicurezza. Tuttavia gli scambi tra Brennan e i suoi interlocutori di alto rango sono comunque delicati e già la violazione stessa a un dipendente governativo di tale livello pone dubbi sulle capacità della sicurezza nazionale. Intento a cui hanno puntato i cracker.

https://twitter.com/wikileaks/status/656864290033504256?ref_src=twsrc%5Etfw
Wikileaks pubblica le mail del capo della CIA John Brennan - immagine 2

Gli scambi di posta elettronica risalgono al 2008 e agli anni precedenti, quindi un periodo distante dal 2013, anno in cui Brennan assunse l’incarico da direttore della CIA. In essi troviamo indirizzi di alto livello, come quello della Casa bianca, a cui sono state inviate mail contenenti consigli di ‘addolcire i toni contro l’Iran’. Una prima bozza di una nuova legge sui sistemi per effettuare gli interrogatori, del 2008, e uno scambio di opinioni tra Brennan e il senatore repubblicano Christopher Bond del Missouri, che all’epoca faceva parte della commissione del Senato che si occupa di intelligence. Una email del 2007 contiene alcuni consigli su come gestire diplomazia e intelligence con l’Iran indirizzato a “chiunque assuma l’incarico in Pennsylvania Avenue 1600 (ovvero la Casa Bianca, ndr) il prossimo gennaio 2009”. E ancora, consigli per avviare un “dialogo diretto con Teheran”. C’è anche la proposta di affidare all’ex Segretario di Stato americano Colin Powell la gestione dei rapporti con l’Iran per eventuali nuovi accordi con gli Stati Uniti. Inoltre Brennan è stato stretto collaboratore di Obama prima di salire al vertice della Cia. Sulle mail anche il suo numero di cellulare, codice fiscale, estremi del passaporto

Ma si possono trovare anche i dati della moglie Kathy e dei genitori di Brennan. Nelle email era presente l’SF86, modulo che i dipendenti governativi devono compilare e sul quale, come spesso accade anche in Italia, vengono fornite le informazioni relative ai familiari. Della moglie si è reso pubblico anche il social security number, ovvero il numero identificativo dei contribuenti.

Ad essere al centro dell’attenzione soprattutto le lettere riguardanti gli interrogatori forzati, ovvero quelli in cui è possibile usare sistemi di tortura. In un primo tempo essi sono stati usati, o comunque sono nati, per l’antiterrorismo, tuttavia si è poi scoperto che questo tipo di pratiche violente sono state espanse anche a civili non sospetti.

[  [1] 2  3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter