WhichApp, il concorrente di WhatsApp tutto italiano

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 25 Febbraio 15 Autore: Pinter
WhichApp, il concorrente di WhatsApp tutto italiano
La corsa a competere con WhatsApp, si arricchisce di un´altra chat: si chiama WhichApp e permette di fare le stesse cose dell´app di proprietà di Mark Zuckerberg e anche qualcosa di più, come la traduzione simultanea dei messaggi in 10 lingue.

Permette di chattare con traduzione simultanea dall´italiano per esempio all´arabo, scambiare foto, video, audio e testi che si autodistruggono dopo pochi secondi. Nel nome ricorda "WhatsApp", la celebre app di messagistica, ma "WhichApp" è la risposta tutta made in Italy che offre possibilità in più.  Lanciata a fine agosto, questa App gratuita ha avuto un boom a dicembre e da pochi giorni ne è stata rilasciata una nuova versione con miglior grafica, stabilità, interfaccia più curata, ottimizzazione per iPhone 6 e 6 Plus e con elementi di material design di Android. L´idea, come racconta Vincenzo Galizia, romano di 41 anni, managing director di Asset Consulting Service, è nata da una chiacchierata tra amici e dall´esperienza della sua società nel mondo delle app. Il team che lavora al progetto è composto da sette persone, età media 34 anni. I giovani, con un investimento iniziale di 500mila euro ora hanno raggiunto 190mila utenti che si scambiano circa 1 milione e 100 messaggi al giorno. L´89% degli utenti al momento è italiano ma la App inizia a farsi conoscere all´estero.

Ha superato i 30mila utenti, nell´ultimo mese sono stati scambiati oltre 700mila messaggi. WhichApp è stata anche inserita da Grata Research, una società di analisi statunitense, nella mappa interattiva che monitora e segnala le chat più importanti del mondo.

"WhatsApp rispetto a WhichApp, se le mettessimo a fianco, risulterebbe un po´ datata, la nostra ha una grande attenzione sulla privacy non dà informazioni come messaggio letto, non-letto e ultima connessione. Ha un traduttore integrato quindi la possibilità di parlare in ogni lingua con qualunque lingua, un ambiente ´Ghost´ da cui inviare messaggi che si autodistruggono e un´infrastruttura completamente protetta e crittografata, ha anche una funzione social che si chiama ´Scopri Amici´ e consente di scoprire amici in tranquillità perché non viene condiviso il tuo numero, ma un PIN che viene attribuito a ogni utente in fase di registrazione".
Dalla chat classica infatti, con uno ´swipe´ o cliccando sul fantasmino, si accede a un ambiente nascosto dove ogni cosa che si scambia si autodistrugge dopo 5, 10 o 15 secondi, a scelta.
WhicApp, spiega Galizia: "E´ supportata dal sistema operativo Android e Apple, in autunno arriverà la versione per Windows Phone, poi ci sarà il rilascio per tablet, pc e Mac".

Qual è l´obiettivo per il futuro? "Raggiungere i 50milioni di utenti in 2 anni, da qui a qualche mese rilasceremo un concetto di condivisione molto più sofisticato e intimo di quello che è stato visto finora".

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE