Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 21 Febbraio 16 Autore: Fabio Ferraro
Come si sarebbe evoluto il mondo degli smartphone senza la nascita di Android?
Dare una risposta non è facile. Di certo gli smartphone, anche se diversi da quelli in circolazione oggi, esistevano già prima dell’avvento del sistema operativo mobile di Google tra cui, soprattutto, il primo IPhone. Ma Android riuscì a differenziarsi, non entrando mai in diretta concorrenza con la grande mela.

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 1

Infatti, il concorrente di Apple non è certo Google, bensì tutti i brand che installano il sistema operativo open source sui propri dispositivi, ognuno con le proprie specifiche, i propri costi e punti di forza.

Grazie a questa scelta, nonostante un inizio non particolarmente esaltante, Android riuscì a diventare leader di mercato, tramite le varie versioni susseguitesi dal 23 settembre 2008, giorno in cui fu lanciato l’HTC Dream, che montava Android 1.0, basato su Kernel Linux.

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 2

Per quanto lontano dai moderni standard, questa versione, oltre alle caratteristiche tipiche della telefonia, offriva un buon browser web, un market per le app e la possibilità di disporre di processi in background. Da questa data furono rilasciate numerose release in grado di migliorare le prestazioni ed eliminare i bug. Ogni release è intervallata da alcuni aggiornamenti che risolvono altri bug e problemi di sicurezza.

Ogni release, dalla versione 1.5, prende il nome di prodotti dolciari, scelti seguendo un ordine alfabetico.

Dopo la versione 1.0, e 1.1 (che sistemò alcuni bug), si passò a 1.5 “CupCake” (30/04/2009), in cui furono implementati l’utilizzo di widget, l’aggiunta dei comandi “copia-taglia-incolla” e l’interfacciamento con dispositivi esterni. Aumentate le opzioni di rubrica e fotocamera.

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 3

Il 15 settembre 2009 arriva 1.6 “Donut”, che rendeva possibile l’utilizzo di gesture e dei comandi vocali. Furono migliorate inoltre le prestazioni della fotocamera e della galleria.

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 4

Poco più di un mese dopo uscì 2.0 “Eclair”, in cui fu data la possibilità di sincronizzare più account e-mail e il supporto a dispositivi multitouch. Seguirono degli aggiornamenti (2.0.1 e 2.1) per eliminare alcuni bug.

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 5

Una svolta importante arrivò, dal 20/05/2010 con 2.2 “Frojo” (arrivata fino alla release 2.2.3), che portò netti miglioramenti di prestazioni, il supporto al tethering, javascipt e adobe flash e, soprattutto, le notifiche push.

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 6

Il 6 dicembre dello stesso anno arrivò 2.3 Gingerbread (giunto al 2.3.7) che migliorò prestazioni e implementò nativamente il supporto a vari sensori e all’ NFC.
Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 7

In ordine cronologico abbiamo:

Viaggio tra le versioni pre-Holo di Android - immagine 8

Dopo Gingerbread avvenne una rivoluzione che migliorò nettamente l’Interfaccia Utente: Holo!

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate