Una ragazzina inventa una app anti cyberbulli

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 28 Settembre 15 Autore: Pinter
Una ragazzina inventa una app anti cyberbulli
Il cyberbullismo è una delle piaghe adolescenziali della nostra era, ma grazie ad una app creata da una ragazzina tredicenne, che ha realizzato "ReThink", sembra che abbia ridotto gli episodi di ben il 67%.

Trisha Prabhu una ragazzina di appena 13 anni, colpita dalla storia del suicidio di una ragazza più piccola a causa di ripetuti eventi di cyberbullismo, ha spremuto le meningi in cerca di qualcosa che potesse mettere fine a questi terribili eventi. Assieme ad una squadra di sviluppatori ha messo in cantiere questo progetto.

E´ troppo presto e riduttivo per  dire che è la soluzione definitiva al cyberbullismo, ma stando ai primi risultati, è un ottimo freno alla violenza psicologica dei cyber-bulli: non blocca e non filtra, si tratta di uno strumento che è tanto efficace quanto semplice. Quando il presunto cyber-bullo è in procinto di inviare un contenuto che potrebbe ledere la sensibilità di qualcuno, il software fa comparire un bel pop-up chiamato "ReThink Alert", questo altro non fa che consigliare all´utente di ripensarci. Rethink, dall´inglese vuol dire proprio "ripensaci".

Semplice, ma efficace: il test ha rivelato che grazie a ReThink, la volontà di inviare messaggi dannosi è calata al 4%, un bel risultato rispetto al 71% registrato in assenza del software.

ReThink al momento è disponibile al download gratuito sia su Android che su iOS.

Ripensaci.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate