Una nuova schermata per l’update a Windows 10

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 08 Luglio 16 Autore: Fabio Ferraro
Mancano oramai poco più di tre settimane al termine dell’offerta che Microsoft ha pensato per il lancio di Windows 10, con essa milioni di utenti in possesso di una licenza di release precedenti hanno potuto aggiornarsi al nuovo prodotto dell’azienda di RedMond.

Sarà infatti il 29 luglio 2016, ad un anno esatto dall’uscita di Windows 10, il termine ultimo per poter usufruire, a titolo gratuito, del nuovo sistema operativo Microsoft. Un’offerta vantaggiosa, spinta anche da una politica di marketing piuttosto aggressiva da parte della società statunitense che, con azioni non sempre “limpide”, ha portato milioni di utenze al nuovo sistema operativo ma, d’altro canto, anche lamentele da parte di chi ha avviato l’aggiornamento involontariamente. Uno degli espedienti più criticati è stato l’anomalo utilizzo del tasto “X” della finestra che avviava l’aggiornamento a Windows. Infatti, il classico tasto destinato alla chiusura di una schermata è stato trasformato in un “tacito consenso”: cliccare su di esso avrebbe quindi avviato l’installazione di Windows 10.

Una nuova schermata per l’update a Windows 10 - immagine 1

Questa “diversa destinazione” del tasto X ha raccolto critiche e scontenti, portando l’azienda di Redmond ad un retrofont e al riaffidamento al tasto di chiusura della sua classica funzione. Ma, con la scadenza del termine per l’aggiornamento gratuito alle porte, Microsoft ha studiato un’ultima mossa per ampliare il bacino di utenza di Windows 10. È stata infatti ideata una nuova schermata pop up che, scusandosi per l’interruzione delle attività che state svolgendo sulla vostra macchina (perché si avvierà, a tutto schermo, a prescindere da ciò che state facendo), vi ricorderà che l’aggiornamento gratuito a Windows 10 scadrà il 29 luglio.

Una nuova schermata per l’update a Windows 10 - immagine 2

In questa schermata non sarà presente nessuna “X” di tacito consenso e anzi, risulterà chiara e facile da gestire. Potremo infatti decidere se effettuare l’aggiornamento, posporre il promemoria o di non visualizzare più il promemoria.
Questa schermata apparirà su tutti i Pc che montano Windows 7(SP1) o 8.1 (licenziati in modo appropriato), almeno che esso non sia compatibile, o nel caso in cui avessimo ripristinato una versione precedente di Windows a seguito dell’aggiornamento a Windows 10. Sarà questa l’ultima mossa di Microsoft prima del 29 luglio?

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE