Un centro per gli adolescenti malati di web al Gemelli di Roma

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 19 Gennaio 16 Autore: Pinter
Sempre più giovani e giovanissimi fanno uso eccessivo e scorretto delle nuove tecnologie: nasce il "Centro Pediatrico Interdipartimentale per la Psicopatologia da web", creato dalla collaborazione di Policlinico Gemelli di Roma e l´Università Cattolica

Sono depressi e hanno problemi di apprendimento: sempre più giovani e giovanissimi sono spesso preda di un uso eccessivo e scorretto delle nuove tecnologie, siano essi smartphone, tablet o pc che li portano a correre rischi sul fronte dello sviluppo cognitivo, della salute psichica, ma anche del comportamento, fino ad avere problemi ortopedici e di vista. Per questo nasce il "Centro Pediatrico Interdipartimentale per la Psicopatologia da web", nato dalla collaborazione di Policlinico Gemelli di Roma e la Facoltà di Medicina e chirurgia dell´Università Cattolica.

Un centro per gli adolescenti malati di web al Gemelli di Roma - immagine 1

"Il Centro, il primo in Italia che integra discipline diverse nello stesso percorso clinico, nasce dalla collaborazione tra l´Area Neuroscienze e l´Area Pediatrica del Policlinico A. Gemelli, per la presa incarico di un numero crescente di patologie legate alla grande diffusione di internet e delle applicazioni digitali", ha spiegato Federico Tonioni, responsabile dell´Area delle Dipendenze da Sostanze e delle Dipendenze Comportamentali del policlinico romano. Per i bambini e gli adolescenti un uso disfunzionale del tempo passato online può innescare distorsioni nei processi di costruzione dell´identità e dell´immagine personale correlate a nuovi fenomeni dissociativi, portando alla dipendenza patologica e a segnali crescenti di ritiro sociale, con aspetti sovrapponibili al fenomeno giapponese "Hikikomori".

"Allo stesso modo - ha aggiunto Tonioni - le trasformazioni neurocognitive, conseguenti a un modo diverso di interagire con la realta´ aprono dinamiche nuove nella clinica e nella riabilitazione dei disturbi dell´apprendimento e di quelli legati all´area neurologica".

Inoltre la permanenza eccessiva di bambini e adolescenti davanti a pc, smartphone e consolle digitali puo´ avere conseguenze sullo sviluppo e il sano funzionamento del corpo, intervenendo negativamente sulla vista, sulla postura e indirettamente sull´obesità infantile. Il nuovo centro rappresenterà una esperienza pilota in grado di affrontare il problema delle dipendenze da rete a 360 gradi, riuscendo a coprire non solo gli elementi psicologici legati alla dipendenza ma anche le ripercussioni a livello fisico e cognitivo. Per la prima volta si offrirà una presa in carico completa aiutando i ragazzi e le loro famiglie ad affrontare queste problematiche.

Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE