Un cavetto Enel per cablare tutte le case

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 11 Agosto 15 Autore: Pinter
Un cavetto Enel per cablare tutte le case
L´amministratore delegato di Enel Francesco Starace in una conferenza stampa ha dichiarato che con la nuova campagna di sostituzione dei contatori elettrici questi saranno più intelligenti e permetteranno di essere controllati dall´utente anche via Internet (nel 2016-2020). Inoltre l´ENEL installerà un cavo di dimensioni molto ridotte che potrà essere utilizzato per portare la connessione in fibra ottica fino al modem dell´utente finale.  Con questa nuova architettura sarà anche possibile prepagare i consumi; cosa particolarmente utile, ad esempio, per chi possiede abitazioni utilizzate solamente in determinati periodi dell´anno (villeggiatura, affitto,...)

L´operazione di Enel permetterà di evitare nuovi ed onerosi scavi sulla sede stradale e consentirà poi, ad altri operatori, di fornire il servizio di connettività in fibra ottica in modalità FTTH (Fiber-to-the-Home), anche nelle piccole cittadine e nei paesi di più ridotte dimensioni.

Quasi tutti gli altri operatori offrono una connessione FTTC (Fiber-to-the-Cab): la fibra, viene portata fino all´armadio stradale, mentre per l´ultimo tratto si continua ad usare il tradizionale doppino telefonico in rame, senza operare alcuna modifica.

La possibilità di raggiungere il cliente con una connessione in fibra, allestita per l´ultimo tratto da Enel permetterebbe di fornire rapidamente, ad un´ampia fetta della popolazione italiana, connettività a banda ultralarga in modalità FTTH (prerogativa, oggi, soltanto di alcune zone delle più grandi città). 

Enel conferma che portare la fibra ottica nelle case degli italiani, sfruttando l´avvicendamento dei 33 milioni di vecchi contatori, potrebbe  essere non così complicato. Francesco Starace dice che è "una opportunità gigantesca": "Gli operai che vengono a casa possono sostituire il vecchio cantatore col nuovo ma infileranno anche questo cavetto (in fibra ottica, NdR) nel tubo e potranno passarlo per strada, senza scavare nulla
Il costo dell´operazione è marginale, perché il viaggio è già pagato dalla sostituzione del contatore e il costo del cablaggio in case notevolmente ridotto. Questi cavetti raccontano l´Enel di oggi. Anni fa erano ancora cavi rigidi, erano 20 volte più spessi".

"Noi ci offriamo solo per una soluzione razionale al problema della diffusione della banda larga, e a costi sicuramente inferiori. Nelle città non sarebbe bello esteticamente né economicamente utile vedere tanti armadi stradali quanti sono gli operatori interessati. Noi mettiamo a disposizione i nostri cavi fino ai condomini facendoci passare coppie di fibre ottiche, senza nuovi scavi".

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE