Uber accettata per la prima volta dalle autorità di una città (australiana)

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 06 Ottobre 15 Autore: Pinter
Uber accettata per la prima volta dalle autorità di una città (australiana)
Canberra è la prima città al mondo a dettare delle regole specifiche per permettere alla società americana di operare sul proprio territorio, riconoscendola come servizio diverso da quello dei taxi.

Il governo del piccolo Territorio della Capitale Australiana (l’Australian Capital Territory), che comprende la capitale federale Canberra (390 mila abitanti), è il primo al mondo a introdurre regolamenti specifici per il servizio Uber di corse condivise, riconoscendo che non si tratta di un tradizionale servizio di taxi e imponendo ai conducenti il pagamento della tassa su beni e servizi GST. ”Canberra diventerà la prima città in Australia e la prima capitale al mondo a regolamentare i servizi di ride-sharing” ha spiegato il ministro Andrew Barr ai giornalisti. ”Ciò dimostra che una una giurisdizione come l’ACT può assumere un ruolo internazionale di leadership, lavorando con le nuove tecnologie e abbracciando i cambiamenti nel modo in cui i servizi vengono forniti alle comunità.”

La prima parte della riforma verrà attuata dal 30 ottobre prossimo ed i conducenti Uber dovranno essere sottoposti a controlli penali e sui precedenti di guida per poter operare. Inoltre, i clienti potranno utilizzare il servizio solo chiamando l’auto con la app, mentre solamente i taxi avranno la facoltà di raccogliere le persone direttamente su strada o nei posteggi taxi.

La seconda e successiva fase, invece, vedrà accrediti addizionali per i conducenti Uber e, soprattutto, una discesa dei costi per i tassisti per essere in regola. Infatti, i canoni delle licenze saranno gradualmente ridotti (entro il 2017) da 20.000 a 5.000 dollari australiani l’anno (da 12.600 a 3.200 euro), così come scenderanno i costi anche per l’autonoleggio.

Non va così bene al colosso di San Francisco in altre parti del mondo: l’ultima cattiva notizia arriva da Rio de Janeiro, che tra meno di un anno riceverà le Olimpiadi: è la prima città brasiliana a proibire ufficialmente Uber. Il sindaco carioca, Eduardo Paes, è stato tra i principali sostenitori della nuova normativa.

Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE