Uber, al via a Pittsburgh il primo servizio con auto senza autista

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 19 Agosto 16 Autore: Stefano Fossati
Nel giro di un paio di settimane, gli utenti di Uber a Pittsburgh, in Pennsylvania, potranno prenotare un’auto senza guidatore per farsi “scarrozzare” per la città. Lo ha annunciato la stessa società, che ha siglato allo scopo una partnership con Volvo. All’inizio le vetture avranno comunque a bordo un driver, pronto a intervenire in caso di necessità, e un osservatore.

Uber, al via a Pittsburgh il primo servizio con auto senza autista - immagine 1

Uber, il cui servizio è utilizzato in molte città del mondo (comprese le italiane Milano, Roma e Firenze) da oltre un milione di persone connesse alla sua app, ha rivelato per la prima volta due anni fa i suoi piani per sostituire gli autisti (nessuno dei quali, peraltro, è alle sue dipendenze) con veicoli a guida autonoma.

Una portavoce della società ha confermato alla BBC che, dalla fine di questo mese, gli utenti di Pittsburgh potranno richiedere auto “self driving” tramite smartphone nel modo consueto, ovvero attraverso l’app: sarà così raggiunto un’importante traguardo finora mai toccato da alcun gruppo automobilistico o tecnologico. Per il momento, le corse con auto a guida autonoma saranno gratuite (a Pittsburgh la tariffa standard di Uber è di 1.30 dollari al miglio).

Uber, al via a Pittsburgh il primo servizio con auto senza autista - immagine 2

La portavoce ha aggiunto che Volvo ha già fornito a Uber un piccolo gruppo di Suv XC90 equipaggiati con i sensori necessari per la circolazione senza guidatore, con i quali condurre i primi test; entro l’anno la flotta dovrebbe essere composta da un centinaio di veicoli. La casa svedese ha già realizzato numerose prove con vetture identiche sia nel proprio Paese sia in Australia e intende fare altrettanto a Londra il prossimo anno.

Uber, da parte sia, nel recente passato ha condotto dei test di servizi con guida autonoma utilizzando delle Ford Fusion appositamente modificate. L’accordo con Volvo, stando a quanto riporta Bloomberg, non è comunque esclusivo, il che significa che la società potrà realizzare partnership simili anche con altri gruppi automobilistici.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE