Teen a rischio pressione arteriosa per abuso di Internet

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 12 Ottobre 15 Autore: Pinter
Teen a rischio pressione arteriosa per abuso di Internet
Stare online per oltre 14 ore alla settimana, procura problemi di pressione arteriosa. E’ quello che sostengono i ricercatori del Detroit’s Henry Ford Hospital che hanno pubblicato i risultati dei loro studi sull’argomento. Ne emergono dati preoccupanti soprattutto per gli adolescenti: secondo questi studi, stare online tante ore aumenta la pressione arteriosa provocando svantaggi sull’umore e sul fisico.

Già in passato era stato correlato l’uso della tecnologia con la difficoltà ad addormentarsi e veniva consigliato di leggere un libro prima di coricarsi piuttosto che stare davanti al computer.

Ora, grazie a questi studi, è emerso che i ragazzi che passano oltre 14 ore la settimana sul web, sono più predisposti all’ipertensione, evidenziando pressione sanguigna più alta del normale.

Tra gli altri effetti collaterali emergono anche obesità, ansia, depressione, isolamento sociale. Non è chiaro se tutto questo sia legato a Internet in quanto tale o a uno stile di vita sedentario con pochi contatti sociali reali a favore di quelli virtuali intrattenuti stando comodamente seduti a casa. 

La chiave per star meglio e per proteggere i nostri figli? La moderazione.
Secondo Cassidy-Bushrow, ricercatore dell’Henry Ford’s Department of Public Healt, è importante che i ragazzi facciano attività fisica e che prendano smartphone e computer con delle limitazioni temporali. I genitori dovrebbero stabilire degli orari in cui utilizzarli: “Credo che 2 ore al giorno per 5 giorni alla settimana, sia un buon compromesso”.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE