Spotify, dopo la musica arrivano i video

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 26 Gennaio 16 Autore: Stefano Fossati
Spotify affiancherà alla musica nuovi contenuti video a partire da questa settimana sulla sua app Android e alla fine della prossima su quella per iOS, ma solo - per il momento - in Stati Uniti, Regno Unito, Germania e Svezia. Il servizio, che non sarà disponibile sull’app desktop di Spotify, offrirà brevi videoclip forniti da provider come la BBC, ESPN, MTV, Condé Nast, Comedy Central, ABC e altri. La novità era già stata annunciata lo scorso maggio e negli ultimi mesi è stata testata su meno del 10% degli utenti dei mercati in cui è previsto il lancio iniziale; obiettivo della società è aumentare il tempo di permanenza degli utenti sulla piattaforma, anche se la scommessa sarà convincerli a guardare un´app che, nella maggior parte dei casi, viene tenuta in background per ascoltare musica, come conferma al Wall Street Journal Shiva Rajaraman, vicepresidente prodotto di Spotify: "Ovviamente il nostro utente principale è l´appassionato di musica, e non necessariamente guarda e cerca all´interno dell´app".

Spotify, dopo la musica arrivano i video - immagine 1

Per il momento, i contenuti video su Spotify saranno gratuiti e senza pubblicità, ma in futuro le cose potrebbero cambiare: l´anno scorso, il CEO di Spotify Daniel Ek ha detto che l´advertising video potrebbe rappresentare un´importante fonte di ricavi. Attualmente Spotify è il più popolare servizio di streaming musicale al mondo con oltre 75 milioni di utenti, davanti a concorrenti come Pandora, Deezer o Apple Music; la maggioranza degli utenti preferisce peraltro la versione del servizio gratuita e supportata dalla publicità e solo 20 milioni sottoscrivono quella premium (10 euro al mese) senza pubblicità e senza limitazioni di funzionalità anche su smartphone. In quest´ottica, l´advertising video potrebbe aiutare la società a generare nuovi ricavi, a fronte di perdite operative che nel 2014 hanno toccato i 165 milioni di euro. Il servizio video sarà disponibile per tutti gli utenti, paganti e non.

Ancora non è stato annunciato quando i video saranno disponibili per gli utenti Spotify in Italia nè quali saranno i fornitori di contenuti che saranno coinvolti nel nostro Paese. Di certo il nuovo servizio porterà la società svedese a sfidare a livello globale colossi del calibro di YouTube, Facebook e Snapchat sul terreno dei contenuti video online.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE