Snapchat: sconosciuto in Italia, diffuso nel resto del mondo

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 27 Giugno 15 Autore: Pinter
Snapchat: sconosciuto in Italia, diffuso nel resto del mondo
Snapchat è una delle tante app di chat che permettono di dialogare privatamente con i nostri contatti direttamente dal mobile, ma con una novità...

Non è chiaro fin da subito a tutti come funziona Snapchat, anche perché inizia ad essere utilizzato in Europa solo da poco tempo, e per molti utenti italiani rimane uno sconosciuto. Il fenomeno Snapchat si estende da subito negli USA, fino ad arrivare in Canada e in America Latina. Solo poca parte dell’Europa del Nord è stata invasa dalla “febbre degli Snap”.

Il servizio Snapchat ha acquisito fin da subito un certo livello di notorietà per la sua funzione principale, ovvero quella di consentire l’invio e la ricezione di foto e video che dopo 10 secondi massimi spariscono dal web. 

Tramite le applicazioni è possibile scattare foto o realizzare rapidi video, i quali possono contare sull’aggiunta di testi in sovraimpressione o disegni a mano libera, e condividerli con una persona per un periodo di tempo limitato che può estendersi fino ad un massimo di 10 secondi. Allo scadere di tale periodo, i file multimediali vengono eliminati dal server di Snapchat, rendendo impossibile una seconda visualizzazione al destinatario degli Snap, e mantenendo sgombro il rullino fotografico del mittente.

Nonostante questo, la sua diffusione, non è pari a quella di altre app di messaggistica e di certo non è paragonbile alla diffusione di Facebook.

Snapchat: sconosciuto in Italia, diffuso nel resto del mondo - immagine 1
Secondo la ricerca di GlobalWebIndex ‘Social Summary Q1 2015‘, che ha visto partecipi ragazzi compresi in una fascia d’età tra i 16 e i 19 anni, Snapchat ha differenze nette a seconda del Paese. Infatti, il social è molto diffuso in Paesi come l’Irlanda, con un totale pari al 52%, e Belgio e Svezia, entrambi pari al al 46%. I dati più bassi, arrivano invece, da Germania, con 24% e Spagna con 22%.

Secondo le analisi di eMarketer, i dati rispecchino quelli di utilizzo della rete sociale su un livello più generale dove Francia, Germania e Spagna stimano la quota più bassa di utenti internet rispetto ad altri mercati europei.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, non c’è alcun riferimento, il che denota che l’app, da noi, è ancora sconosciuta a molti.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate