Smartphone e parabrezza auto ad infrarossi?

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 30 Novembre 15 Autore: Pinter
La tecnologia per la visione termica e notturna sta per fare un passo avanti grazie ad una nuova scoperta del MIT: l´utilizzo di sottilissimi fogli di grafene.

Oggi i visori notturni individuano fonti di calore, e vengono impiegati ad esempio in ambito militare, per i pompieri o in altre situazioni  in condizioni di visibilità fortemente ridotte. Però hanno bisogno di un avanzato sistema di raffreddamento che filtri il calore sviluppato dal dispositivo stesso, in modo da garantire la migliore qualità possibile delle immagini. Quest´aspetto li rende costosi e poco versatili.

La soluzione a questo problema sembra però dietro l´angolo grazie al lavoro dell´MIT in collaborazione con Harvard, l´Università della California e l´esercito degli Stati Uniti, che hanno individuato nel grafene il candidato ideale per sopperire a questa serie di limiti.

Smartphone e parabrezza auto ad infrarossi? - immagine 1
Il grafene è costituito da uno strato di atomi di carbonio con una struttura esagonale ed è capace di una resistenza 200 volte superiore all´acciaio e, oltre ad essere un ottimo conduttore di elettricità, è molto sensibile ai segnali infrarossi.

I ricercatori hanno quindi realizzato un sensore infrarossi sulla base di fogli di grafene che convertono il segnale termico in uno elettrico. Altre strisce di grafene mantengono in "sospensione" il sensore, isolandolo dal resto del dispositivo per dissipare il calore e trasferirne i segnali elettrici.

Il dispositivo è stato testato con successo e, grazie alla sue dimensioni particolarmente ridotte, è possibile pensare a un impiego futuro in ambito mobile e automotive, come ad esempio parabrezza  con la visione notturna o fotocamere per smartphone a infrarossi.

Peccato che il grafene abbia costi di produzione proibitivi. Staremo a vedere.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE