Skype, addio alle videochat su smart tv: “Gli utenti preferiscono il tablet”

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 09 Marzo 16 Autore: Stefano Fossati
Skype non supporterà più le smart tv: Microsoft, proprietaria della popolare applicazione di messaggistica e videochiamate, ha fatto sapere che dal prossimo giugno non supporterà più il servizio sui televisori “intelligenti”, dal momento che gli utenti preferiscono utilizzarlo dai dispositivi mobili.

Skype per smart tv fu annunciato al CES di Las Vegas nel gennaio 2010 e da allora è stato adottato da tutti i principali produttori di televisori, da Samsung a LG, da Sony a Panasonic, da Sharp a Toshiba e Philips. Richiede ovviamente un apparecchio televisivo dotato di videocamera integrata o che consenta di collegarne una esterna. Dopo giugno, ogni singolo costruttore di tv potrà decidere se eliminare l’applicazione dai propri apparecchi o continuare a offrire il servizio, sebbene non più supportato ufficialmente. Samsung, da parte sua, ha già comunicato che eliminerà Skype dalle sue smart tv a partire dal 2 giugno.

Skype, addio alle videochat su smart tv: “Gli utenti preferiscono il tablet” - immagine 1

“Nel corso degli anni, gli utenti hanno modificato il modo in cui utilizzano Skype, con la maggioranza che vi accede da un dispositivo mobile anche quando si trova in salotto”, si legge in un messaggio pubblicato sulla pagina di supporto in inglese dell’applicazione; “Vogliamo assicurare prima di tutto la migliore esperienza possibile sulle piattaforme che i nostri utenti chiedono, per questo abbiamo deciso di focalizzare il nostro impegno in altre aree, pur supportando le funzioni chiave su Skype per la tv il più a lungo possibile”.

In effetti, sebbene sulla carta potesse apparire una buona idea offrire la possibilità di videocomunicare sul grande schermo, stando comodamente seduti sul divano del salotto, la maggioranza degli utenti ha preferito affidarsi anche in casa ai dispositivi mobili, soprattutto tablet, facilmente trasportabili in ogni angolo dell’abitazione. Di qui la decisione di Microsoft, decisa a contrastare la crescente concorrenza di altre applicazioni di videochat per dispositivi mobili, da Facebook Messenger a Facetime di Apple, oltre alla meno diffusa Hangout di Google e a Mi Video Call recentemente lanciato da Xiaomi sui suoi smartphone.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE