Siri esce dalla fase Beta con l´arrivo di iOS7

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 16 Settembre 13 Autore: Gianplugged
Siri esce dalla fase Beta con l´arrivo di iOS7
Il rilascio di iOS7 è atteso tra due giorni e in concomitanza dell´arrivo della nuova versione del sistema operativo mobile, Apple, a circa due anni dal lancio ha deciso di far uscire il suo assistente digitale Siri dalla fase Beta. La società della mela ha modificato il testo presente nella pagina dedicata al programma, rimuovendo la dicitura Beta che compariva come etichetta in testa alla pagina e quando venivano elencati i dispositivi compatibili con l´assistente.

A partire dall´ottobre del 2011, quando Siri - il cui nome è di origine norvegese come il padre del software Dag Kittlaus e significa “bella vittoria” - venne introdotto a bordo dell´iPhone 4S, Apple ha continuato a evolvere il servizio, aumentando progressivamente le capacità d´interazione dell´assistente e le lingue supportate.

Inizialmente Siri lavorava unicamente in inglese, francese e tedesco. Nuove lingue, compreso l´italiano, sono state introdotte dopo circa un anno dal lancio con l´arrivo di iOS6. Siri è disponibile su iPhone 4s e successivi, iPad con display Retina, iPad mini e iPod touch (quinta generazione).

Con la rimozione della definizione Beta, Apple ha anche rivisto in parte la pagina verticale dedicata a Siri, che oltre a indicare il motto "Ogni tuo desiderio è un ordine" descrive il servizio come utile per "inviare messaggi, fissare riunioni, telefonare e fare molte altre cose". Spiega poi ancora Apple: "Fai una domanda parlando con naturalezza: Siri capisce cosa dici, sa cosa intendi, e soprattutto ti risponde. È così utile e facile da usare che finirà per diventarti indispensabile".
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE