Sharp affonda: previsti 6000 esuberi

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 23 Marzo 15 Autore: Pinter
Sharp affonda: previsti 6000 esuberi
Sharp non sta attraversando un periodo particolarmente florido, dal punto di vista finanziario. Le difficoltà sono ormai note da tempo, ed è stato anche avviato un faticoso piano di ristrutturazione interna. Purtroppo il prossimo futuro sembra non sorridere al produttore giapponese, che si appresta a registrare il terzo bilancio annuale in rosso negli ultimi quattro anni. Le previsioni precedenti stimavano un utile operativo di circa 30 miliardi di Yen, ma le basse vendite di display per smartphone, sul mercato cinese, e la concorrenza di Japan Display (che ha creato più problemi del previsto), porteranno a perdite per 30 miliardi di Yen.

La prima conseguenza sarà, purtroppo, un taglio di circa 6.000 posti di lavoro. Sharp prevede di applicare un piano di pre-pensionamento per circa 3.000 dipendenti, in Giappone, con altri 3.000 tagli oltre Oceano. Per dare un´idea delle cifre in ballo, basti sapere che i dipendenti di Sharp, a fine 2014, erano circa 50.000.

All´orizzonte si potrebbero stagliare mosse ancora più drastiche: secondo la testata giapponese Nikkei, Sharp potrebbe cedere la divisione TV in Nord America. Naturalmente si tratta, per ora, di indiscrezioni, per quanto possano essere affidabili: non è quindi certo che questa eventualità si verifichi (nel caso si dovrà capire se sarà una cessione completa, oppure se si tratterà di affidare la produzione a terzi, con i diritti per l´uso del marchio Sharp).

Ci auguriamo che Sharp possa trovare il modo di ripianare i suoi conti: un maggior numero di produttori è salutare sia per i consumatori, sia per il mercato stesso.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Digital Imaging

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE