SecurWoman lŽapp che lancia lŽallarme se scuoti il cellulare

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 10 Febbraio 15 Autore: Pinter
SecurWoman l´app che lancia l´allarme se scuoti il cellulare
SecurWoman, sviluppata in Italia, offre con un abbonamento annuale l´assistenza di una centrale operativa che grazie al cellulare riesce a identificare la nostra posizione, permettendo alle donne che girano spesso da sole di avere più garanzia di sicurezza.
 
Chiedere soccorso semplicemente scuotendo il cellulare. Ecco un’applicazione al servizio della sicurezza femminile: securWoman è un’iniziativa di Arxit, società che sviluppa soluzioni tecnologiche web e mobile per il business, amministrata da Moreno Tartaglini, 54 anni, di Foligno. Manager con trascorso in multinazionali italiane, americane e giapponesi. La modalità di accesso è semplice. Basta scaricare l’app gratuita dagli store Android e Apple e acquistare il codice personale (29,90 euro per un anno) in edicola oppure on line. «Abbiamo la presunzione di aver pensato a tutte le donne, dalle nostre figlie adolescenti alle nostre care nonne» spiega Tartaglini. In edicola il codice è racchiuso all’interno di un manuale esplicativo per aiutare tutti a fruire del servizio agevolmente. Si chiama securWoman, dunque, ma è in realtà rivolto a tutti. Il codice personale è essenziale perché consente alla centrale operativa di BT Italia (filiale di BT group, gruppo britannico di telecomunicazioni) di sapere chi siamo e dove ci troviamo, e quindi poter inviare il soccorso idoneo, anche se non si è nella condizione di poter rispondere all’operatore.

SecurWoman lŽapp che lancia lŽallarme se scuoti il cellulare - immagine 1

Il servizio è attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette, in tutta Italia, in italiano e inglese. Grazie all’introduzione delle informazioni iniziali da parte dell’utente, è possibile chiedere aiuto con due modalità: con la pressione del tasto telefono dell’app, e attraverso lo scuotimento dello smartphone. «Quest’ultima funzione vuole dare maggiore tranquillità in tutte le situazioni in cui l’ansia ci pervade, come quando dobbiamo uscire di notte dall’automobile per andare verso il portone di casa - aggiunge l’amministratore - attraversando un’area che riteniamo pericolosa o in tarda sera o di notte, o quando siamo con i nostri figli in una situazione o zona critica».

Sentinella digitale
Così, basta tenere premuto il tasto sentinella dell’app, scuotendo lo smartphone, per entrare in contatto con la centrale operativa. L’operatore resta con noi al telefono fino a quando siamo entrati in casa. L’attivazione della sentinella è volontaria, in ogni caso la richiesta di aiuto parte agitando lo smartphone, e non solo muovendolo. Se per errore dovesse partire la richiesta di aiuto, lo smartphone vibra per cinque secondi prima di inviare la richiesta effettiva. In quella frazione di tempo possiamo bloccare la richiesta. L’utilità dell’app va oltre: «Pensando ai nostri figli che spesso non hanno credito nello smartphone, si prevede che sia la centrale operativa a chiamarci entro qualche secondo dall’invio della richiesta di aiuto, quindi non ci sono costi oltre al servizio annuale per gli utenti».

SecurWoman lŽapp che lancia lŽallarme se scuoti il cellulare - immagine 2
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Licenza: https://www.youtube.com/watch?v=VkI5CG0s9RA

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate