Samsung compra Viv, l’assistente digitale “erede” di Siri

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 07 Ottobre 16 Autore: Stefano Fossati
Samsung ha acquisito Viv, un assistente digitale di nuova generazione sviluppato dal team che realizzò Siri, ceduto ad Apple nel 2010. Una mossa con cui il colosso coreano rafforza la propria posizione nel settore delle intelligenze artificiali, giusto pochi giorni dopo il lancio da parte di Google degli smartphone Pixel, con i quali Big G intende sfidare proprio Samsung e Apple nel mercato dei dispositivi mobili di fascia alta puntando proprio sulle funzionalità del nuovo assistente digitale Google Assistant. Quest’ultimo è alla base anche dell’altoparlante intelligente Home, presentato nella stessa occasione.

La corsa allo sviluppo dell’intelligenza artificiale vede fra i protagonisti anche Microsoft, con l’assistente di Windows 10 Cortana, e Amazon con Alexa, “motore” dello “smart speaker” Echo, oltre naturalmente alla stessa Apple, che tuttavia ora più che mai deve investire nello sviluppo di Siri per mantenerlo al passo di una concorrenza sempre più evoluta. Samsung prevede ovviamente di utilizzare Viv in una vasta gamma di prodotti, dagli smartphone alle smart tv, dai tablet agli smartwatch e ad altri dispositivi indossabili, oltre che magari in un suo altoparlante intelligente: la stessa azienda sottolinea come l’acquisizione (di cui non sono stati resi noti i termini economici) sia “parte della più ampia visione della compagnia per offrire un ecosistema aperto basato sull’intelligenza artificiale su tutti i suoi dispositivi e servizi”.

Samsung compra Viv, l’assistente digitale “erede” di Siri - immagine 1

L’obiettivo di Viv, ha spiegato il numero uno di Viv Labs Dag Kittlaus, è quello di “dare vita agli oggetti inanimati”: “Vediamo un futuro che va decisamente al di là delle app, in cui puoi avere ciò di cui hai bisogno in maniera facile e veloce indipendentemente da chi tu sia e da quali dispositivi abbia vicino”, ha aggiunto. Kittlaus, come detto, fu l’artefice dello sviluppo di Siri, l’assistente digitale acquisito da Apple nel 2010 per integrarlo negli iPhone e iPad (e solo da quest’anno anche sui Mac); due anni più tardi, Kittlaus lasciò la casa della mela e iniziò a lavorare sul progetto Viv, venduto ora alla principale concorrente di Cupertino nel mercato degli smartphone.

Come Google Assistant, Viv si basa sul linguaggio naturale per poter sostenere vere e proprie conversazioni con l’utente, in cui ogni domanda o comando è basato sulla risposta precedente, anziché limitarsi a rispondere a singole richieste come Siri o l’S-Voice presente attualmente sugli smartphone Samsung.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE