Samsung, entro la settimana il ritiro di tutti i Galaxy Note 7 “italiani”

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 17 Ottobre 16 Autore: Stefano Fossati
"Abbiamo contattato da subito i clienti, abbiamo poco meno di 2mila apparecchi sul territorio italiano, i clienti li abbiamo contattati uno a uno, entro la settimana prossima ritireremo tutti i device”: Carlo Barlocco, presidente di Samsung Electronics Italia, parlando nel weekend a margine del Forum Coldiretti di Cernobbio ha assicurato che si concluderà in pochi giorni la campagna di ritiro del Samsung Galaxy Note 7 nel nostro Paese, dopo la definitiva "cancellazione" del dispositivo a seguito dei casi di esplosione di alcuni esemplari.

Samsung, entro la settimana il ritiro di tutti i Galaxy Note 7 “italiani” - immagine 1

In particolare, sono più di 600 i Note 7 già riconsegnati nei punti vendita italiani; a chi non volesse provvedere personalmente, Samsung – ha aggiunto Barlocco – metterà a disposizione un corriere per il ritiro a domicilio. Il Galaxy Note 7 non è mai stato ufficialmente commercializzato in Italia: i 2mila esemplari in circolazione erano stati recapitati, appena prima dello stop iniziale alle vendite, ai primi utenti italiani che lo avevano preordinato. “Abbiamo messo a disposizione un numero verde e garantito, come dovere, il rimborso totale di quello che è stato l´esborso dei clienti e il mantenimento di tutti i premi previsti per la campagna. Comunicheremo a breve singolarmente a questi clienti coinvolti la possibilità di avere condizioni particolari per acquistare un nuovo smartphone", ha aggiunto il numero uno della filiale italiana del colosso coreano. Dunque, come negli Stati Uniti (dove la casa offre uno sconto di 100 dollari agli ex possessori di Galaxy Note 7 che, dopo il rimborso, acquistino un altro smartphone Samsung), anche da noi – ha assicurato Barlocco - "ci sarà una ricompensa (al momento non quantificata, ndr) per i clienti che vorranno comunque, una volta incassato il rimborso, acquistare un nostro cellulare".

Ad ogni modo, "in Italia il danno è molto limitato, stiamo parlando di 2mila unità", ha sottolineato Barlocco. E da noi non sarà utilizzata la scatola ignifuga per la spedizione all’azienda dei Note 7 ritirati: "E´ stata richiesta solo da alcuni trasportatori oltreoceano, quindi non riguarda l´Italia", ha spiegato il manager, aggiungendo che, comunque, “in Italia non è successo neanche un caso negativo e neanche in tutta Europa". In effetti "parliamo di alcune decine di casi (di incendio di Galaxy Note 7, ndr) su oltre due milioni di pezzi, quindi la possibilità che succeda in tutti Paesi è veramente remota".

Intanto, in attesa del completamento della campagna di ritiro, il Galaxy Note 7 è bandito dai velivoli praticamente di tutte le compagnie aeree del mondo: anche Alitalia, nei giorni scorsi, ha comunicato ufficialmente che non consentirà l’imbarco di questo dispositivo, neanche spento e nemmeno nel bagaglio da stiva.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE