Rubati i dati di 500 milioni di utenti Yahoo!: ‘Il più grande cyberfurto della storia´

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 23 Settembre 16 Autore: Stefano Fossati
Potrebbe essere la più grande violazione di dati mai avvenuta online quella subita da Yahoo! alla fine del 2014: la stessa società ha infatti confermato di essere stata vittima di un cyberattacco nel quale sono state rubate le informazioni personali di 500 milioni di utenti, circa la metà del miliardo di persone registrate sulla sua piattaforma.
In mano ai pirati informatici potrebbero essere finiti nomi, indirizzi email, numeri di telefono, date di nascita, password create con la tecnica dell´hashing e in alcuni casi anche domande e risposte di sicurezza, mentre non sembra che gli hacker siano riusciti a impossessarsi di dati relativi a carte di credito e conti bancari, dal momento che questi ultimi dati non sono conservati nella rete "hackerata".

"Lavoriamo con le autorità", fa sapere Yahoo!, secondo la quale l´attacco sarebbe stato compiuto da cybercriminali sostenuti da uno Stato. "L´indagine non ha trovato prove che l´attore sostenuto da uno Stato sia attualmente nel network di Yahoo", sottolinea la società. L´Fbi riferisce di essere al corrente del cyberattacco ai danni di Yahoo!, tre funzionari dell´intelligence Usa, che hanno chiesto di non essere identificati, dicono di ritenere che l´attacco sia sostenuto da uno Stato a causa delle somiglianze con precedenti attacchi hacker attribuiti alle agenzie di intelligence russe o ad hacker che agivano sulla base delle loro direttive.

Rubati i dati di 500 milioni di utenti Yahoo!: ‘Il più grande cyberfurto della storia´ - immagine 1

Le prime indiscrezioni su un possibile attacco informatico contro Yahoo! sono circolate ad agosto, quando l´hacker ´Peace´ ha annunciato di aver messo in vendita i dati di 200 milioni di utenti per 3 bitcoin (circa 1.800 dollari).
Yahoo!, nell´occasione, si era limitata ad avviare un´indagine interna. E ora piovono le critiche sul gruppo guidato da Marissa Mayer che, pur consapevole dell´attacco, non ha invitato tempestivamente i suoi utenti a cambiare la password. La questione potrebbe ora avere conseguenze nell´operazione di vendita di Yahoo! a Verizon per 4,8 miliardi di dollari.

Ovviamente, tutti gli utenti Yahoo! dovrebbero quanto prima modificare non solo la password del loro account, ma anche la domanda e risposta di sicurezza per il suo recupero. Coloro (e sono tanti) che utilizzano abitualmente i medesimi nome utente e password per i loro account anche su altre piattaforme, devono modificare anche questi ultimi: i dati di accesso rubati dagli hacker su Yahoo! possono infatti essere utilizzati per violare tutti gli account protetti dalle stesse credenziali.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate