Roborace: anche la Formula 1 diventa driverless

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 01 Aprile 16 Autore: Stefano Fossati
Da molti anni, nelle gare di Formula 1, le funzionalità dell’elettronica di bordo delle auto ha assunto un’importanza sempre maggiore, rispetto all’abilità del pilota, alle doti del telaio e alla potenza del motore. E oggi, con le vetture “driverless” all’orizzonte sulle nostre strade, possiamo immaginare un futuro di corse disputate da Formula 1 senza pilota? Forse sì. La FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile), nell’ambito del campionato di Formula E disputato con prototipi spinti da motori elettrici, ha annunciato una sottocategoria chiamata Roborace, riservata ai bolidi a guida autonoma.

Roborace: anche la Formula 1 diventa driverless - immagine 1

Sostenuto dal fondo d’investimenti in ambito tecnologico Kinetic, il campionato Roborace vedrà impegnati dieci team, ognuno dei quali schiererà due auto. Come in Formula E, tutte le auto saranno identiche e a fare la differenza sarà… il pilota. Che, nello specifico, sarà il software sviluppato e ottimizzato autonomamente da ogni team. Il concept delle vetture della nuova formula driverless è stato sviluppato da Daniel Simon, chief design officer di Roborace, oltre che senior designer della Bugatti (gruppo Volkswagen) è già nel team che lavorò agli effetti speciali del film “Tron: Legacy”.

“Abbiamo lavorato per unire le migliori prestazioni con uno stile stupefacente”, spiega il designer in una nota; “Abbiamo generato una significativa deportanza senza parti non necessarie che appesantiscono la vettura per mantenere un aspetto pulito e iconico. Questo è stato possibile soprattutto utilizzando il pianale come principale elemento aerodinamico”. Ne deriva un design ispirato a quello delle Formula 1 ma ancora più ”estremo”, in cui la mancanza dell’elemento umano e dei vincoli per garantire la sicurezza del pilota viene sfruttata per ottimizzare ulteriormente l’aerodinamica, non essendo necessario “spezzare” le linee per un pur striminzito abitacolo.

Roborace: anche la Formula 1 diventa driverless - immagine 2

Chissà, in futuro i tifosi, anziché fra Raikkonen e Hamilton, si divideranno fra gli algoritmi di Google e Apple che controlleranno i bolidi driverless. Il concept dovrebbe portare nel giro di pochi mesi alla realizzazione delle prime vetture, capaci di raggiungere i 300 chilometri all’ora: la FIA prevede di programmare le prime gare dimostrative di Roborace a margine di alcune corse della stagione 2016/2017 del Campionato di Formula E. Ancora non è chiaro quali saranno i fornitori delle auto Roborace; quelle di Fornula E hanno telai realizzati dall’italiana Dallara, motori ed elettronica forniti da McLaren e Renault e batterie al litio Williams.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE