Risparmio energetico: Wi-Fi vs Pacchetti Dati

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 12 Marzo 16 Autore: Fabio Ferraro
L’autonomia di carica delle batterie degli smartphone è il problema che affligge la maggior parte degli utenti. Un grande dispendo di energia è dato dalle applicazioni che sono installate sui device (per ottimizzare il consumo di energia delle app, consultate  Greenify).

Un altro fattore che diminuisce la durata della batteria è l’utilizzo degli strumenti che permettono la connettività di rete, oramai indispensabili per sfruttare a pieno le potenzialità degli smartphone. Un dispositivo mobile può connettersi alla rete tramite Wi-Fi o tramite la connessione dati.

Le reti mobili si suddividono, a seconda della velocità, in 2g (GPRS e Edge), 3g (UMTS, HSDPA e HSUPA) e 4g (LTE e LTE+).

Risparmio energetico: Wi-Fi vs Pacchetti Dati - immagine 1

Domanda : quale configurazioni salvaguarda maggiormente l’autonomia del nostro dispositivo? La risposta dipende dall’utilizzo che facciamo della connessione internet.
È luogo comune pensare che la migliore tecnologia sia la WI-FI. E questo, almeno in parte, è vero.

Risparmio energetico: Wi-Fi vs Pacchetti Dati - immagine 2

Infatti, lo smartphone fa meno fatica a collegarsi ad un router wifi o ad un hotspot piuttosto che ad una rete 3g o 4g. Ma, al termine della navigazione, la differenza sostanziale fra una connessione wireless e mobile è lo scambio dati: a differenza dei pacchetti dati che vanno a “riposo” quando il device non è in uso, una connessione wi-fi comunica continuamente informazioni con il router, rendendo costante il consumo di batteria. Se è quindi vero che durante l’utilizzo della rete, la wi-fi consuma minori risorse confronto a reti 3g o 4g, quando il telefono è in stand-by, la wireless diventa un “mangia-batterie”.

Va però precisato che molte app fanno numerose interrogazioni alla rete anche quando lo smartphone è in stato di riposo, annullando di fatto i vantaggi delle reti mobile.

Risparmio energetico: Wi-Fi vs Pacchetti Dati - immagine 3

Quale è quindi la scelta migliore?

Per un dispositivo in stand-by, sicuramente la rete 2g. infatti questa tecnologia ha un dispendio energetico molto esiguo, lasciandoci comunque connessi ad internet (permettendoci quindi di ricevere ad esempio e-mail, notifiche e messaggi di whatsapp). Soffre però di una estrema lentezza di scambio dati, diventando quindi una pessima scelta nel caso in cui dovessimo navigare su internet o utilizzare app che sfruttano una connessione per mostrare contenuti (come ad esempio facebook).

Risparmio energetico: Wi-Fi vs Pacchetti Dati - immagine 4

Ricapitolando quindi, per le sessioni di connessioni, quando possibile utilizzate la WI-Fi o, come seconda scelta, reti 3g o 4g. Ricordate però di disattivare la wi-fi quando vi allontanate dal router a cui vi connettete, altrimenti il vostro dispositivo sarà in continua ricerca di una rete wireless a cui connettersi, consumando la batteria. Per un telefono in stand-by invece, la tecnologia energeticamente più conveniente è la rete 2g.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE