Realtà virtuale, fra Samsung e HTC spunta il visore Asus

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 01 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Realtà virtuale protagonista – e non poteva essere altrimenti – al Computex di Taipei, la più importante fiera tecnologica del Sud-Est asiatico, proprio mentre – non a caso – prende il via la commercializzazione dell’HTC Vive, il visore VR sul quale la casa taiwanese (padrona di casa alla rassegna di Taipei) punta gran parte delle proprie carte, viste le difficoltà che continua ad attraversare nel mercato degli smartphone.

Realtà virtuale, fra Samsung e HTC spunta il visore Asus - immagine 1

Il Vive è ovviamente al centro dello stand HTC al Computex, ma a pochi metri si trova quello di Samsung, con i riflettori puntati sul Gear VR. Queste due aziende si sono rese protagoniste di una singolare battaglia “a colpi di realtà virtuale”, mostrando le più recenti evoluzioni delle rispettive piattaforme. HTC, in particolare, ha presentato i primi giochi realizzati per il Vive: “Front Defense”, “Holodia” e “Ruckus Ridge”. E, nel confronto diretto con il Gear VR, il livello di realismo offerto dal Vive a quanti hanno avuto modo di provare questi titoli è risultato certamente superiore.

Nel giudizio, però, va anche considerato il diverso livello di prezzo e di posizionamento sul mercato dei due visori: l’HTC Vive costa ben 899 euro (ben più dei 799 dollari necessari negli Stati Uniti) e richiede la connessione a un pc di elevata potenza (altri mille euro circa), mentre il Gear VR di Samsung viene venduto a 129 euro (99 dollari al di là dell’Oceano) e funziona in abbinamento a uno smartphone top di gamma della casa coreana (un Galaxy S6 nuovo oggi si può trovare online anche a 400 euro).

Realtà virtuale, fra Samsung e HTC spunta il visore Asus - immagine 2

Non solo HTC e Samsung, tuttavia. A Taipei ha presentato il suo “misterioso” visore VR anche un’altra grande azienda tecnologica taiwanese, Asus: misterioso perché, sebbene faccia bella mostra di sé in una vetrina, la casa non ha fornito per ora alcun dettaglio tecnico sul dispositivo né su un’eventuale data di commercializzazione (e tantomeno sul possibile prezzo). La somiglianza del prototipo Asus VR con il Gear VR (a parte i materiali, alluminio per la scocca e cuoio per le cinghie, anche se non è detto che possano essere riproposti in un ipotetico prodotto di serie) fanno pensare a un visore pensato per essere abbinato agli smartphone ZenFone 3 che la stessa casa ha lanciato proprio al Computex.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate