Raspberry Pi 3 con WiFi e Bluetooth integrati

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 07 Marzo 16 Autore: Pinter
La Raspberry Pi Foundation festeggia in questi giorni il suo quarto compleanno: in quattro anni, ovvero da quando è stato presentato il primo Raspberry Pi con 256 MB di memoria, sono state vendute oltre 8 milioni di unità, tra cui tre milioni di Raspberry Pi 2.

Raspberry Pi 3 è 10 volte più potente del primo modello e più veloce di circa il 50% rispetto alla versione 2, grazie al processore ARMv8 a 64-bit da 1,2 GHz, integrato in un nuovo SoC Broadcom. La quantità di RAM è sempre di un 1GB.

Ma soprattutto possiede lo stesso form factor e le stesse dimensioni del Raspberry Pi 2 Model B (85x56x17 millimetri), cosa che permette la retrocompatibilità con accessori, moduli e complementi,  e la fondazione ha apportato alcune modifiche per consentire l’integrazione dei nuovi componenti hardware.

Raspberry Pi 3 con WiFi e Bluetooth integrati - immagine 1

La vera novità del nuovo modello è l’integrazione del Wi-Fi e del Bluetooth 4.0 LE. Per collegarsi a Internet non è più necessario utilizzare un cavo LAN (anche se l’opzione rimane) e si può finalmente connettere una tastiera Bluetooth, che il sistema sarà in grado di riconoscere in automatico. Una caratteristica che rende il nuovo Raspberry particolarmente versatile per le applicazioni nel campo della domotica e dell’Internet Of Things.

L’altra novità di rilievo è rappresentata dal processore. Il SoC del modello precedente (BCM2836) è stato sostituito dal chip BCM2837 che integra una CPU ARM Cortex-A53 a 64 bit con frequenza di 1,2 GHz. La GPU invece non è cambiata (VideoCore IV 3D), in quanto la fondazione ha voluto conservare la retrocompatibilità. Rimangono invariate anche le altre specifiche: 1 GB di RAM LPDDR2, quattro porte USB 2.0, porta Ethernet, slot microSD e uscita HDMI. L’alimentazione del micro computer avviene tramite la porta micro USB, come nel precedente modello, ma occorre un nuovo alimentatore da 5V/2,5A.

Il prezzo del mini-computer è rimasto invariato. Raspberry Pi 3 costa 35$, qualche euro in più in Italia, dove si potrà comprarlo online per cifre che si aggirano attorno ai 40€, qualcosa in più se si decide di acquistarlo con un kit completo che includa cavi, alimentatore e apposito involucro. Sempre che lo stock iniziale di 300.000 pezzi non finisca subito, come nel caso dei primi 100.000 Raspberry Pi Zero, versione micro che sulla carta dovrebbe costare solo 5€ ma che, a causa dell’enorme domanda, non si riesce a trovare per meno di 50€ di seconda mano.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate