QuickTime su Windows non è sicuro, va eliminato

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 18 Aprile 16 Autore: Stefano Fossati
Apple ha terminato “di nascosto” il supporto del suo software QuickTime per Windows. Dalla casa non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale in merito, tuttavia alcuni esperti di sicurezza di ZDI (Zero Daily Initiative) hanno segnalato alla casa due vulnerabilità scoperte nell’applicazione, ottenendo la risposta che “il prodotto dovrebbe essere rimosso da Windows”.

Introdotta nel 1991, QuickTime è una soluzione multimediale sviluppata da Apple per la riproduzione di video, audio e contenuti multimediali sui Mac; successivamente è stata resa disponibile anche per Windows. Questa è tuttora scaricabile dal sito Apple, sebbene venga indicata come software “legacy” e la casa abbia riferito a ZDI che non è più aggiornata. Un comportamento singolare, per una società che ha fatto della (asserita) sicurezza dei suoi prodotti uno dei tormentoni delle sue campagne di marketing.

QuickTime su Windows non è sicuro, va eliminato - immagine 1

Anche Trend Micro, nel suo “security bulletin”, avverte che alcune vulnerabilità recentemente scoperte rendono QuickTime potenzialmente insicuro su Windows, dal momento che potrebbe essere utilizzato da cybercriminali come “porta” per l’installazione di virus e malware. Alla luce di queste segnalazioni, il Dipartimento per la Sicurezza Interna degli Stati Uniti ha emesso un alert urgente in cui invita gli utenti Windows a disinstallare QuickTime per non essere esposti al rischio di attacchi informatici.

Nella sua guida per la disintallazione di QuickTime 7 per Windows, Apple sottolinea che la rimozione del software dal pc comporta anche la disinstallazione dei plug-in QuickTime per i browser, se presenti. “I siti web stanno sempre più utilizzando lo standard web Html 5 per una migliore esperienza di riproduzione video su una grande varietà di browser e dispositivi, senza alcun software o plug-in addizionale”, sottolinea la società, secondo la quale “la rimozione di vecchi plug-in per i browser aumenta la sicurezza del vostro pc”.

Sul web QuickTime è stato ormai rimpiazzato da piattaforme di video streaming come YouTube. Su pc, la maggioranza dei formati riproducibili con QuickTime è supportata senza necessità di alcun intervento da Windows Media Player, incluso “di serie” nel sistema operativo Microsoft; fanno eccezione alcuni formati proprietari Apple (ad esempio mov), che possono comunque essere riprodotti senza problemi in Windows installando un set di codec come K-Lite Codec Pack oppure il noto media player alternativo VLC.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate