Primi test per HyperLoop, il treno più veloce di un aereo

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 26 Dicembre 15 Autore: Pinter
Raggiungerà la velocità da 0 a 540 Km/h in due secondi in fase di test del progetto e che nelle intenzioni di Elon Musk consentirà entro il 2020 di viaggiare ad una velocità di oltre 1.200 Km/h, su binari costruiti all´interno di una tubazione in cui è stato ricreato il vuoto.

La quasi totale assenza di attrito, dunque, è il segreto per questo mezzo di trasporto potenzialmente rivoluzionario. Una volta realizzato su larga scala, permetterà ad esempio di viaggiare e trasportare merci da Los Angeles a San Francisco in meno di trenta minuti.

Il concetto HyperLoop si basa su sistema ´pneumatico´ immaginato dal noto imprenditore Elon Musk, un sistema a capsule che permetterebbe di superare la velocità del suono, che avverrebbe all´interno di condutture altamente tecnologiche, con l´aria che viene risucchiata innanzi al veicolo e sparata nella parte posteriore, azzerando la resistenza dell´aria per poter così raggiungere velocità inedite.

Primi test per HyperLoop, il treno più veloce di un aereo - immagine 1

Hyperloop Tech. ha annunciato che porterà avanti una prima dimostrazione in un parco dedicato nel nord di Las Vegas, una zona industriale dove si sta realizzando un modello in scala pronto per il primo trimestre 2016. Il sito è il Mountain View Industrial Park nella zona settentrionale della città del Nevada dove la Hyperloop Technologies ha annunciato di aver stipulato degli accordi per effettuare il collaudo della propulsione all’aperto in un sito di circa 4mila metri quadri. La tecnologia in questione prende il nome di Propulsion Open Air Test (o POAT) e verrà innanzitutto provata su una traccia di 1 km, ma in questo caso i motori elettrici potranno spingere la vettura di prova ´solo´ fino ai 540 km/h.

L’idea degli statunitensi è di collegare Las Vegas a Los Angeles entro il 2016: prima assicurando un collegamento ad altissima velocità per le merci e un domani anche per il trasporto dei passeggeri. L’hyperloop dovrebbe essere una garanzia anche dal punto di vista ecologico visto che sfrutterà l’energia solare garantita da pannelli che dovrebbero coprire tutta la superficie del canale, soprattutto per immagazzinare energia da sfruttare in caso di necessità.

L´obiettivo successivo è poi di realizzare un modello 1:1 con traccia di 3 km e piena velocità, ovvero 540 miglia orarie (circa 870 km/h) raggiungibili in soli 2s. Secondo la società americana è credibile pensare di arrivare a questa fase entro fine 2016 o inizio 2017, per poi immaginare una prima operatività commerciale per il 2020.

Si tratta ovviamente di stime particolarmente ottimistiche, come detto ci sono una miriade di nodi da sciogliere: vibrazioni, sopportazione dell´accelerazione, rumore e, ovviamente, costi per singolo km.


La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE