Opera, il primo browser con la VPN integrata

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 08 Maggio 16 Autore: Stefano Fossati
Opera è un ottimo browser, presente da anni sul mercato nonostante debba fronteggiare la concorrenza di colossi come Microsoft, Google, Mozilla e Apple. Di fronte alle proposte di questi ultimi, la maggioranza degli utenti difficilmente sente la necessità di utilizzare un altro programma per navigare sul web. Ora però la casa norvegese ha incluso nel suo browser una caratteristica che potrebbe davvero fare la differenza: la VPN integrata e totalmente gratuita.

Opera, il primo browser con la VPN integrata - immagine 1

Utilizzare una VPN (Virtual Private Network) per navigare su internet può risultare utile in diverse occasioni: ad esempio per utilizzare servizi online non disponibili in Italia e quindi normalmente inaccessibili attraverso un IP italiano, o comunque per bypassare firewall che bloccano l’accesso a contenuti “oscurati” nel nostro Paese, o ancora per nascondere le proprie attività online agli altri utenti della propria rete locale ed evitare gran parte dei “tracking cookie”. Grazie alla VPN integrata nella attuale developer edition di Opera, l’utente può scegliere di navigare attraverso server canadesi, tedeschi e statunitensi, ma altri dovrebbero essere resi disponibili quando la funzionalità sarà inclusa nella versione definitiva del browser.

In rete sono disponibili numerosi servizi VPN accessibili da qualunque browser, ma la maggior parte – almeno fra quelli più affidabili – richiede il pagamento di un abbonamento mensile o annuale. La nuova caratteristica inclusa nella developer edition di Opera (disponibile per Windows e Mac) è invece “free” e totalmente integrata, il che significa che è facilmente attivabile e disattivabile in base alle necessità e non richiede l’installazione di alcuna estensione né di software aggiuntivi.

Un vero “must have”, insomma, per i navigatori più smaliziati e attenti alla sicurezza. Tanto che, a questo punto, non ci stupiremmo se Opera facesse da apripista e altri browser introducessero la stessa caratteristica nel prossimo futuro. Per molti utenti, tuttavia, questa novità potrebbe rappresentare l’occasione per sperimentare Opera e magari apprezzarne anche altre qualità, al punto da indurli ad abbandonare Edge, Chrome, Firefox o Safari.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE