Omicidi, armi e droghe: ecco la nuova mappa del crimine nel Deep Web

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 10 Aprile 16 Autore: Stefano Fossati
Paese che vai, cybercrimine che trovi. Il white paper “Cyber Crime and the Deep Web”, pubblicato da Trend Micro, traccia la mappa delle attività criminali svolte attraverso la parte “underground” di internet, quella nascosta e spesso inaccessibile ai “normali” navigatori, dove hacker e trafficanti conducono affari illeciti che possono andare dai semplici furti elettronici e dal contrabbando di droghe e armi a reati efferati come la pornografia infantile e omicidi su commissione.

Il report, stilato sulla base del monitoraggio effettuato da Trend Micro negli ultimi anni sui principali mercati cybercriminali (Russia, Cina, Brasile, Giappone, Germania e Nord America), evidenzia così che l’underground russo, per esempio, funziona come una sorta di “catena di montaggio” ben oliata dove ogni attore fa la sua parte, oltre a costituire una specie di “grande fratello” nei confronti del mercato tedesco, influenzandone le dinamiche. Il mercato cinese vanta invece lo sviluppo di tool e hardware e agisce come un hub per i futuri cybercriminali. Il Brasile è “specializzato” in trojan bancari, mentre l’underground giapponese tende a essere esclusivo per i suoi membri.

Omicidi, armi e droghe: ecco la nuova mappa del crimine nel Deep Web - immagine 1

Tutti i cybercriminali, sottolineano i ricercatori, sfruttano l’anonimato garantito dal Deep Web per sfuggire alle autorità, ma anche in questo caso ogni mercato presenta le sue peculiarità: i cybercriminali cinesi, ad esempio, non fanno affidamento sul Deep Web quanto i loro “colleghi” tedeschi o nordamericani, in quanto il grande firewall cinese impedisce ai cittadini, anche ai più preparati, di accedere al Deep Web. Che è invece molto utilizzato in Germania e Nord America, dove non a caso i governi stanno promuovendo leggi più dure nei confronti del cybercrime.

Per quanto riguarda le attività criminali, nell’underground nordamericano spicca l’offerta di omicidi su commissione, fra i “servizi di punta” che si appoggiano più di ogni altro sul Deep Web; il furto di account va per la maggiore in Germania, mentre in Cina abbonda qualsiasi tipo di hardware possa servire agli scopi dei cybercriminali. In Brasile sono famose le app Android modificate, che contengono crediti prepagati con carte di credito rubate.

Ogni mercato underground si differenzia non solo per l’offerta, ma anche per i modelli di business. I cybercriminali in Cina e Brasile, per esempio, preferiscono utilizzare app di instant messaging o i social network per le transazioni, mentre in Giappone gli affari avvengono all’interno di forum riservati ai membri. In Germania e Nord America, come conseguenza delle leggi più stringenti, i cybercriminali si stanno immergendo sempre più nel Deep Web per nascondersi.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE